Ostia

Seggio conteso a Ostia, Malara: "Verbali contraffatti, Moroso si dimetta". La replica: "Si aprano tutte le schede"

Malara mostra i verbali

"I verbali sono contraffatti, Antonella Moroso si dimetta". Questa la richiesta di Pietro Malara, esponente di Forza Italia eletto nelle liste Pdl come consigliere del Municipio X, e decaduto lo scorso ottobre dopo la vittoria al Tar di Antonella Moroso, candidata nella stessa lista. Il Tribunale amministrativo del Lazio, e in seguito anche il Consiglio di Stato, ha riconteggiato a favore di Moroso 140 voti, posizionandola al terzo posto e riconoscendole così il posto da consigliere occupato da Manara

Ma l'allora collega di partito ha gridato allo scandalo da subito, e dopo aver spulciato le carte con il suo legale e aver rilevato quelle che suo dire sarebbero "palesi alterazioni" nelle copie dei verbali, ha sporto denuncia alla Procura per falso in atto pubblico, contro ignoti. 

"Il ricorso al Tar è stato vinto da Moroso sulla base del conteggio di verbali contraffatti - ha detto Malara nel corso di una conferenza stampa che si è svolta ieri pomeriggio nell'aula consiliare del X Municipio - ora Antonella Moroso dimostri di tenere alla legalità prendendo atto che i dati sono contraffatti e si dimetta". 

"Il procedimento penale a carico di ignoti - spiega Malara - è stato convertito in a carico di noto dal magistrato che evidentemente ha ravvisato gli estremi per iscrivere qualcuno nel registro degli indagati. Confrontando i verbali della Prefettura e del Municipio si vede come in alcuni casi i voti da 5 sono passati a 15 aggiungendo un 1, in altri un 3 è stato trasformato in 8, in altri casi le caselle vuote sono state riempite. 

Dal confronto con i verbali originali della Prefettura che ho potuto avere solo qualche giorno fa vista la delicatezza delle indagini, si vede chiaramente che nei verbali del Municipio sono stati alterati esclusivamente i voti della Moroso, come dalla stessa evidenziato nel ricorso che aveva fatto al Tar. Spero che Moroso si dimetta, in ogni caso chiederò al municipio di muoversi tramite avvocatura e di rivedere il provvedimento della mia decadenza e della sua nomina. Continuerò inoltre con l'azione legale, presenterò querela di falso anche al tribunale civile per chiedere l'annullamento di tutto il procedimento amministrativo. Se Moroso non si dovesse dimettere e se il municipio non prenderà provvedimenti, chiederò l'annullamento di tutte le delibere in cui ha votato, di tutte le sedute in cui il numero legale è stato riconosciuto grazie alla sua presenza e l'annullamento di tutti i provvedimenti presi dalle commissioni di cui fa parte".

LA REPLICA - La consigliera Moroso risponde alle accuse tramite nota stampa. “Non avendo ricevuto alcun invito alla conferenza stampa indetta dal sig. Malara per questo pomeriggio, apprendo solo indirettamente che in occasione della stessa il sig. Malara avrebbe esibito copia dei verbali sequestrati dalla magistratura dai quali emergerebbe una difformità rispetto alle copie conservate presso il Municipio sulla base delle quali il Tar e il Consiglio di Stato hanno sancito la mia elezione". E' quanto afferma la consigliera NCD. 

"Qualora ciò fosse vero si tratterebbe certamente di un fatto gravissimo che meriterebbe ulteriori accertamenti: risulta necessario appurare il momento di eventuali alterazioni e se queste sono avvenute per aggiunta, come sostenuto da Malara, ovvero per omissione di alcune cifre, e ad opera di chi. Non intendo in alcun modo sottrarmi all'esigenza di verificare, a fronte di questa kafkiana situazione, quale sia l'effettivo responso elettorale, e pertanto mi auguro che la magistratura voglia prendere in esame le tabelle di scrutinio e, ancor più, le singole schede elettorali per porre finalmente fine a questa situazione di dubbio che getta fango su tutti noi e delegittima anzitutto le Istituzioni e la sovranità popolare.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seggio conteso a Ostia, Malara: "Verbali contraffatti, Moroso si dimetta". La replica: "Si aprano tutte le schede"

RomaToday è in caricamento