Giovedì, 16 Settembre 2021
Ostia Ostia / Via San Quiriaco

"Hanno rotto la macchina di una ragazza e minacciato di spararci": la denuncia di un pub di Ostia

Il gestore del pub: "Domani accompagnerò la ragazza a riparare l’auto perché ci teniamo a contribuire anche se non è colpa nostra"

"Hanno rotto la macchina di una ragazza e minacciato di spararci". È questa la denuncia pubblicata del gestore del pub Casa Clandestina di Ostia che, della proprie pagine social, ha deciso di raccontare quanto avvenuto la scorsa notte. 

"Torniamo a casa un po’ sconsolati. Amareggiati, pieni di domande. È successo che dei ragazzi, in particolar modo uno, ha iniziato a provocare persone fuori la casa clandestina e lungo la via. Hanno rotto la macchina di una ragazza, minacciato di spararci con la pistola che aveva a casa, ha tirato fuori il tirapugni dalla tasca, parlando anche di un coltello. Ha continuato così per un ora, mentre tutti noi, circa 6/7 persone, chiamavano insistentemente le forze dell'ordine senza ricevere nessuna risposta", si legge nella denuncia del pub.

"Dopo un'ora circa ci rispondono dicendoci che stanno arrivando, ma sono le 2.10 ora (momento in cui è stato scritto il post), sono passate circa 4 ore e ancora non sono arrivate. Domani accompagnerò la ragazza a riparare l’auto perché ci teniamo a contribuire anche se non è colpa nostra", sottolinea il gestore di Casa Clandestina.

Quindi la serie di domande, "amareggiate, poste: "Ci tengo a precisare che non sono persone che vengono qui, che non rappresentano nulla che riguardi la casa. Ricordiamoci sempre che Ostia e anche questa. La vera domanda che non capiamo e come mai nessuno e arrivato, perché quando siamo noi a chiamarle non viene nessuno? Perché nessuno ci tutela in alcun modo? Paghiamo le tasse, facciamo tutti gli scontrini. Tutti. Cosa facciamo di male?".

"Vi ringraziamo ancora per oggi, del sostegno. Le domande che ci avete fatto oggi del motivo per cui le forze dell'ordine non sono arrivate le stiamo facendo anche noi. Cercheremo di capire meglio. Alla fine tutto si è risolto perché i ragazzi si sono allontanati, e perché comunque la Casa non molla mai", conclude il post.

casa clandestina1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hanno rotto la macchina di una ragazza e minacciato di spararci": la denuncia di un pub di Ostia

RomaToday è in caricamento