rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Ostia Ostia / Lungomare Paolo Toscanelli, 184

Ostia, Comunità di Sant’Egidio: incontro internazionale per la pace

Quella di quest'anno è la XXVII edizione dell'incontro internazionale per la pace che ha per tema "Il coraggio della speranza - Religioni e culture in dialogo"

“Ostia non è soltanto quello che è stato raccontato negli ultimi mesi. Ostia è anche tanto altro: un territorio ricco, accogliente, multiculturale. Per noi amministratori del Municipio è una grande gioia ospitare una tappa, un panel, dell’incontro internazionale per la pace organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio e poterla condividere per far sviluppare una riflessione. E’ l’approccio culturale che deve cambiare ed è proprio questa la riflessione che deve prendere spunto dalle parole di papa Francesco: non vogliamo che questo territorio si lasci rubare la speranza”.

Lo ha detto l’assessore al welfare e alla salute del X Municipio di Roma Capitale Emanuela Droghei che, questa mattina, è intervenuta alla presentazione dell’incontro internazionale per la pace della Comunità di Sant’Egidio, presentato nella Città dei mestieri e delle professioni, in viale del Sommergibile a Ostia.

Quella di quest’anno è la XXVII edizione dell’incontro internazionale per la pace che ha per tema “Il coraggio della speranza – Religioni e culture in dialogo”, e si svolgerà a Roma dal 29 settembre al 1° ottobre prossimi. L’ultima edizione che si era svolta nella Capitale risale al 1996.

“La prima edizione dell’incontro si è svolta nel 1987 – ha spiegato Rinaldo Piazzoni, responsabile della comunicazione della Comunità di Sant’Egidio – quando la Comunità ha voluto raccogliere e portare avanti il messaggio di Assisi di Papa Giovanni Paolo II. Il 1986 fu un anno che ha segnato la storia per il dialogo tra le religioni: da allora la Comunità ha organizzato l’incontro ogni anno, in Europa come nel resto del mondo. Il titolo di questa edizione era già stato scelto alla fine della scorsa edizione che si è tenuta a Sarajevo, quando per la prima volta dopo 20 anni dal conflitto nei Balcani si erano ritrovati insieme i rappresentanti cattolici, ortodossi, musulmani ed ebrei. Nessuno poteva ipotizzare che a febbraio scorso Papa Ratzinger si sarebbe dimesso, che sarebbe sopraggiunto Papa Bergoglio e che alla Giornata Mondiale della Gioventù di Rio de Janeiro Papa Francesco avrebbe lanciato a tutti quei giovani il messaggio di non farsi rubare la speranza”.

Lunedì 30 settembre, dalle ore 18.30 alle ore 20.30, presso la chiesetta della Comunità di Sant’Egidio, lungomare Paolo Toscanelli 184 a Ostia si terrà il panel 19 dal titolo “Essere cristiani nel XXI secolo”. Presiederà l’incontro Corrado Petrachi, referente della Comunità di Sant’Egidio Italia; interverranno Florentin, vescovo greco-cattolico della Romania; Stanislav Ho?evar, arcivescovo cattolico della Serbia; Iosif, metropolita ortodosso della Romania; Mobeen Shahid, Pontificia Università Lateranense del Pakistan. L’intero programma è consultabile sul sito www.santegidio.org

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, Comunità di Sant’Egidio: incontro internazionale per la pace

RomaToday è in caricamento