rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Ostia Ostia / Via Marino Fasan

Ostia, il Comune compra le "case di sabbia" ma tra un anno. Gli inquilini: "Aspettate il morto? I balconi crollano"

Il presidente della Commissione Trasparenza Marco Palumbo: "Ci auguriamo che l'iter venga accelerato il più possibile nell'ottica di rassicurare i residenti di questi appartamenti"

Il Comune di Roma comprerà tutte le cosiddette 'case di sabbia' ex Armellini di Ostia ma i tempi sono lunghi: non se ne parla prima di un anno. È quanto emerso nel corso di una commissione capitolina Trasparenza convocata dal dem Marco Palumbo, dove è intervenuto Paolo Saolini, dirigente dell'assessorato Patrimonio, alla presenza di alcuni inquilini. 

"È intenzione dell'amministrazione procedere all'acquisto, prima dovremo fare la stima del valore e a durata di questa operazione di valutazione potrebbe essere superiore a un anno. Per questo motivo il dipartimento Patrimonio ha chiesto aiuto all'ufficio stime dell'Agenzia delle Entrate per accelerare i tempi", ha spiegato Saolini.

Intanto l'amministrazione sta già versando alla proprietà (la Moreno estate, ndr) le indennità riconosciute dal Tribunale civile con le prime perizie dei tecnici che sono invece iniziate a giugno

In attesa dell'inizio delle operazioni di acquisto resta sul tavolo il problema della manutenzione straordinaria degli immobili che in alcuni casi presentano gravi di problemi di stabilità e dei balconi pericolanti come denunciato recentamente dai residenti a RomaToday. Il dipartimento, comunque, ha ribadito che durante le ultime riunioni in Prefettura, vista la volontà di acquisto da parte del Comune di Roma, gli sfratti sono stati di fatto "congelati". 

VIDEO | Dentro le 'case di sabbia' di Ostia

Gli inquilini, intervenuti durante la riunione, sono però delusi: "Ci aspettavamo qualche novità in più". E un'altra, in riferimento alla mancata manutenzione straordinaria: "Cosa aspettate, il morto? I balconi crollano, sotto le case non si può camminare. E poi ci sono i topi".

"Il Campidoglio vorrebbe acquistare gli alloggi per garantire continuità abitativa ai residenti sì, ma la compravendita non può perfezionarsi finché non si conclude la vertenza giudiziaria. - spiega il  presidente della Commissione Trasparenza Palumbo - Ci auguriamo che l'iter venga accelerato il più possibile nell'ottica di rassicurare i residenti di questi appartamenti. Nel frattempo, a settembre come commissione faremo un sopralluogo nella zona per verificare lo stato manutentivo degli alloggi. Alla luce delle criticità denunciate dagli stessi inquilini è fondamentale intervenire il prima possibile per scongiurare eventuali situazioni di pericolo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, il Comune compra le "case di sabbia" ma tra un anno. Gli inquilini: "Aspettate il morto? I balconi crollano"

RomaToday è in caricamento