rotate-mobile
Ostia

Cartolina da Ostia a Brescia arriva con mezzo secolo di ritardo

E' datata 25 luglio 1962 e il destinario è l'assessore al bilancio del comune di Roè Volciano, Giuliano Scarpellini. Forse era stata dimenticata nel magazzino delle Poste

Una cartolina spedita a Ostia nel 1962 è arrivata solo ora a destinazione, a Roè Volciano, comune provincia di Brescia. 51 anni, e non è uno scherzo. A vedersi recapitare i "cordialissimi saluti" è Giuliano Scarpellini, assessore al bilancio del comune di Roè Volciano. 

Un messaggio indirizzato al padre Alessandro, scomparso vent'anni fa, da un allora vicino di casa della famiglia che in quella data oramai lontana gli scriveva "Cordialissimi saluti". Eppure l'indirizzo era corretto, e il francobollo da 15 lire dell'epoca era stato collocato nel posto giusto. 

Ma la cartolina sarà stata probabilmente dimenticata in un qualche magazzino delle Poste prima di venire ritrovata. Così qualcuno ha deciso di spedirla di nuovo, per farla giungere questa volta a destinazione, anche se in ritardo di oltre mezzo secolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cartolina da Ostia a Brescia arriva con mezzo secolo di ritardo

RomaToday è in caricamento