OstiaToday

Carnevale a Ostia, due associazioni: "Il X Municipio non rispetta i patti"

L'Ac Severiana e l'Associazione Mare in Vista non parteciperanno al Carrus Navalis

L’Ass.ne Mare in Vista e l'Ac Severiana, partner de “Il Librario sas”, aggiudicatario dell’avviso pubblico per l'affidamento di servizi per la realizzazione di una manifestazione di carattere turistico, in occasione del Carnevale 2014, che si inserisce in una programmazione unitaria denominata "Ostia mon amour – Festival Internazionale del Mare di Roma", nelle giornate del 1 e 2 marzo, comunica che non prenderanno parte all’attuazione del progetto "a causa dell’assoluta mancanza, grave anche sotto il profilo contrattuale, del Municipio X di Roma Capitale".

Le due associazioni riconoscono "nel Direttore Claudio Saccotelli, l’unico interlocutore che abbia collaborato per la riuscita dell’evento che prevede anche la contribuzione attravesro fondi pubblici". 

'Mare in Vista' è chiara e nella nota diffusa scrive: "l’uscita doverosa dell’associazione è un atto di accusa verso una “gestione privata” della cosa pubblica e un atteggiamento ostativo messo in atto dal Presidente Andrea Tassone e conseguentemente dai suoi collaboratori, come già emerso anche sulla stampa locale. Solo oggi abbiamo avuto conferma ufficiale con comunicazione Prot. 29585 del 7 marzo 2014 che domenica ci sarà la pedonalizzazione sul tratto di Lungomare interessato. Il Vice Presidente Sandro Lorenzatti, in un incontro pubblico tenutosi il 5 marzo u.s., ha comunicato che le pedonalizzazioni non erano più dal 9 ma dal 16 marzo. Non un comunicato ufficiale della presidenza municipale o pubblicazione sul sito Istituzionale dello spostamento al 9 marzo, nonostante abbiano sbandierato la “valenza internazionale” dell'evento "Ostia mon amour - Festival Internazionale del Mare di Roma"".

Gli fa eco l'Ac Severiana: "L'evento del Carnevale, voluto dal Municipio X, doveva essere l'inizio di una nuova visione del turismo, riportando in auge la tradizione del Carrus Navalis (da cui il Carnevale prende nome) e del Navigium Isidis documentato dai ritrovamenti ad Ostia Antica. La politica del Municipio ha invece osteggiato in ogni modo possibile il progetto, disattendendo di fatto le condizioni che lei stessa ha imposto nell'avviso pubblico, per motivi a noi sconosciuti. Il Litorale romano merita un serio rilancio del turismo, forte della sua millenaria cultura e non questi protagonismi istituzionali tipici del peggior avanspettacolo".

Nessuna risposta ai sei quesiti/richieste, posti all’amministrazione da parte del Il Librario sas in data 4 marzo e qui riassunti :

1. disponibilità dell'aula consiliare Massimo Di Somma per tenere la conferenza stampa illustrativa dell'evento, in data e orario da concordare;
2. nominativo della persona del Municipio X con cui coordinare l'attività di promozione e diffusione dell'evento;
3. pubblicazione della comunicazione ufficiale sul sito del Municipio X della nuova data del 9 marzo;
4. materiale messo a disposizione dal Municipio X con cui premiare le maschere e il nominativo della persona delegata dal Municipio X che premierà la maschera vincitrice;
5. specifiche tecniche (risoluzione, formato, etc.) dell'immagine da fornire della maschera vincitrice da utilizzare in tutte le comunicazioni e gli eventi di carattere turistico realizzati dal Municipio X nell'anno 2014, come da avviso pubblico;
6. tutte le autorizzazioni necessarie entro e non oltre la data di giovedì 6 marzo 2014 per consentire, in tempo utile, la regolare organizzazione dell’evento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’atto di denuncia dell’associazione Mare in Vista sta anche a sottolineare che "pedonalizzare per questa amministrazione, ha un significato di creare “intrattenimento” e non cultura, aggregazione delle varie realtà del territorio, figlia di una politica estemporanea e lontana da una visione ampia del territorio nell’interesse dei suoi cittadini. Ci uniamo dunque alla denuncia di Ascom, Confesercenti, dei gestori dei chioschi del Lungomare di Ponente (dove esiste una necessità di una forte riqualificazione). L’impostazione dell’avviso era sicuramente interessante, ma ancora una volta i personalismi hanno governato le politiche dell’amministrazione. A questo atteggiamento Mare in Vista, che nasce dalla partecipazione dei cittadini, delle associazioni e degli imprenditori, dice no".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento