Ostia

Ostiamare bella ma sfortunata: sconfitta per 4 a 3

Non basta una grande reazione al Bruschini, recupero ancora fatale. Ostiamare ancora sconfitta nonostante una gara di grande qualità e ferma a quota 0

Terza sconfitta in altrettante gare per l'Ostiamare di Paolo Caputo che, al “Bruschini” di Anzio esca sconfitta dal match disputato contro l'Anziolavinio di Mauro Pernarella. Finisce 4 a 3 per i padroni di casa con la rete decisiva di Guida che arriva al 93', nel terzo dei quattro minuti di recupero concessi dall'arbitro, il signor Mancini di Fermo.

Si ripete la maledizione del recupero. Come accaduto a Sarno, in occasione della sfortunata sconfitta subita al 93' così succede anche al “Bruschini” dove l'Ostiamare cade di nuovo in pieno recupero a causa della rete, in sospetta posizione di offside, di Guida dopo aver recuperato il passivo dal 3 a 1 al 3 a 3 grazie ad una grande reazione e alle reti di Costantini e Piro.

Prima mezzora di gioco interamente di marca biancoviola con l'Ostiamare di Paolo Caputo che prende in mano il pallino del gioco e passa a condurre dopo solamente 7 primi di gioco: punizione meravigliosa di capitan Alfonsi e palla che s'infila sul palo lontano con Rizzaro immobile. La rete del fuoriclasse lidense coincide anche con la prima stagionale dell'Ostiamare.

L'Anziolavinio subisce anche mentalmente la rete avversaria e rischia il tracollo più di una volta ma alla prima vera occasione costruita nel primo tempo trova cinicamente il pari. Amassoka anticipa in uscita Di Stefano (che si fa anche male e sarà poi costretto ad uscire all'intervallo, sostituito da Barrago, ndr) e insacca di testa la palla dell'1 a 1. La rete anima improvvisamente gli anziati che poco dopo trovano fortunosamente il punto del sorpasso: Punizione forte calciata da Caligiuri, la deviazione nel mucchio di Piroli fa secco l'incolpevole Di Stefano. Ostiamare sotto nel punteggio nonostante un'ottima frazione.

Nella ripresa, dopo appena 8 minuti l'Anziolavinio allunga sul 3 a 1. Jolly di Caligiuri che, dal limite dell'area, esplode un destro al volo sul quale non può nulla Barrago, subentrato come detto all'infortunato Di Stefano. Doppietta per il numero nove di casa e Ostiamare costretta a rincorrere un doppio svantaggio.

I biancoviola, però, mentalmente e fisicamente appaiono in forma e lo dimostrano subito. Piro affonda sulla fascia e poi serve una palla precisa a Costantini che con un tap-in vincente firma il suo primo gol in biancoviola e la rete del momentaneo 2 a 3. L'Ostiamare insiste e ancora Piro, protagonista della seconda frazione, anticipa di punta Rizzaro in uscita siglando il 3 a 3 e coronando così la rimonta biancoviola.


Sembra ormai profilarsi un pari ma nel recupero, al 93', in sospetta posizione di offside, Guida si allunga colpendo la palla che rotola in fondo al sacco. E' la rete che chiude l'incontro sul 4 a 3per l'Anziolavinio. Ostiamare ancora sconfitta nonostante una gara di grande qualità e ferma a quota 0 mentre la squadra del Bruschini si porta a 4 in classifica grazie alla prima vittoria stagionale ottenuta nel Girone G di Serie D.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostiamare bella ma sfortunata: sconfitta per 4 a 3

RomaToday è in caricamento