Martedì, 15 Giugno 2021
Ostia Ostia / Via Adolfo Cozza

Incendio alla Do.Re.Mi. Diverto, arriva la conferma: c’è amianto

Oggi un'inquietante scoperta. Notturni, coordinatore giovani Cambiare davvero: "Molti gli interrogativi dopo l'incontro all'ufficio tecnico del municipio XIII"

Adesso è ufficiale: ci sono fibre di amianto presenti in modo preoccupante nelle macerie della scuola Do. Re. Mi. DivertoSi è infatti svolto a mezzogiorno presso l'ufficio tecnico del municipio XIII un incontro tra l’assessore ai lavori pubblici, Amerigo Olive, il direttore dell'ufficio tecnico ed una rappresentanza dei genitori della ex scuola, allarmati per la eventuale pericolosità delle polveri di asbesto sprigionatesi nell’aria a seguito del rogo.  

Ad intervenire, confermando la presenza di amianto nella struttura distrutta dalle fiamme, è stato il dottor Michele Basciano, responsabile della sicurezza della ditta appaltatrice dei lavori di demolizione della scuola che da subito ha confermato che i rilevamenti che ne attestavano la presenza erano già stati eseguiti personalmente dalla ditta lo scorso gennaio  di quest’anno. 
 

 
"Dopo un sit-in davanti al municipio alle 10, - dichiara Giulio Notturni, coordinatore romano giovani Cambiare davvero e coordinatore giovani UdC del municipio XIII - sono stato ricevuto, insieme ad alcuni genitori, dall'assessore Olive presso la sede dell’Uot di lungomare Paolo Toscanelli per avere chiarimenti sulla situazione della Doremi diverto. Già dal 2010 il municipio XIII era in possesso della relazione tecnica della Romana Ambiente che attestava, anch’essa, la presenza di amianto. Non per nulla la scuola fu chiusa per la presenza di asbesto nonché di topi. In base ai dati forniti oggi dal dottor Basciano, l'amianto presente nell’edificio prima dell'incendio ammonterebbe ad una superficie di 40 metri quadrati: si tratta di lamine isolanti composte da vari metalli tra cui l'amianto".
 
"Abbiamo avuto un incontro per fare il punto della situazione – ha spiegato Amerigo Olive, Assessore Lavori Pubblici XIII Municipio – in cui il coordinatore della sicurezza, dott. Michele Basciano, ha illustrato lo stato attuale dei fatti. L’amministrazione provvederà, già a partire da questo pomeriggio, ad una serie di step per la messa in sicurezza. In questo momento, i tecnici hanno iniziato a coprire l’area interessata dall’incendio con degli appositi teli specifici per evitare l’eventuale aero-dispersione di fibre e polveri, poi, in base anche all’esito delle analisi dei campioni prelevati dai Vigili del Fuoco, di cui ancora non si conoscono i risultati, si provvederà a predisporre un apposito piano di sicurezza, e infine si procederà alla bonifica conclusiva".
 
Adesso si è in attesa dei rilevamenti ufficiali effettuati dai vigili del fuoco dopo l’incendio per capire le tempistiche per la bonifica della zona. Inoltre, dovrebbero arrivare dei dati definitivi da Viterbo, dove si trovano i laboratori utili ad effettuare simili analisi. Gli interrogativi, però, sono molti e ci si chiede soprattutto perché, subito dopo l'incendio, la giunta Vizzani ha rassicurato dicendo che non vi era amianto nella struttura. Dichiarazione subito smentita dai vigili del Fuoco. I genitori e i cittadini di Ostia ora tremano.
 
 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio alla Do.Re.Mi. Diverto, arriva la conferma: c’è amianto

RomaToday è in caricamento