menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo screenshot da una ambulanza bloccata nel traffico

Lo screenshot da una ambulanza bloccata nel traffico

Ostia, altre polemiche sulla ciclabile: ambulanza bloccata. M5s: "Se c'è urgenza può passare sulla pista"

Le Opposizioni battono i pugni e chiedono maggiore sicurezza. Il Movimento 5 Stelle invece, forte del sostegno anche di Raggi sui social, tiene botta

Continuano le polemiche ad Ostia sulla pista ciclabile. Il Movimento 5 Stelle ne ha fatto un vanto, promettendo querele contro chi diffama l'Amministrazione sul suo operato, mentre le Opposizioni promettono battaglia. 

Un dibattito politico al quale si aggiungono gli esposti e la forte preoccupazione dei vigili (esclusi dall'iter). Il progetto, sulla carta, è una vera rivoluzione per Ostia, così come ha spesso ricordato l'amministrazione a 5 Stelle, ma la pista per ora è ancora un cantiere. Secondo quanto apprende RomaToday giovedì riprenderanno i lavori e il tratto (che a ottobre potrebbe diventare definitivo ma che ora è sperimentale) si allungherà fino alla Rotonda. 

Nelle ultime ore la polemica si è spostata sui mezzi di soccorso bloccati sul lungomare, cause restringimento carreggiata per la ciclabile. Nel week end sui social è stato diffuso un video registrato a bordo di una ambulanza del 118 in cui si nota come il mezzo, a sirene spiegate, resti imbottigliato nel traffico. Testimoni della scena anche molti residenti che hanno scattato immagini pubblicate poi sul web.

"Siamo molto preoccupati per quanto riguarda il passaggio dei mezzi di soccorso sul Lungomare. - ha sottolineato il Consigliere di FDI Mariacristina Masi - Continuiamo a sostenere che la pista ciclabile, così come è stata concepita, non garantisce il transito celere delle ambulanze e dei mezzi di emergenza e che ci siano delle perplessità sulla sicurezza stradale. Tra bici, monopattini, macchine parcheggiate e automobili in transito si rischia di mettere a repentaglio l’incolumità dei cittadini in uno spazio troppo ristretto. In più ci chiediamo se non sarebbe stato il caso di investire risorse su progetti a lungo termine, invece di spendere per soluzioni temporanee e di dubbia qualità". 

Di parere simile anche Monica Picca, capogruppo della Lega nel X Municipio: "Poche settimane fa abbiamo discusso le modalità di realizzazione della nuova pista ciclabile di Ostia. Abbiamo avanzato le nostre perplessità circa i metodi di realizzazione, la sicurezza dei parcheggi per disabili e le problematiche legate alla viabilità, presentando un esposto proprio per chiarire le dinamiche che hanno portato alla realizzazione di questa "iniziativa" lampo. Proprio in questi giorni poi è circolato in rete il video girato direttamente all'interno di un'ambulanza che testimonia la difficoltà da parte dei mezzi di soccorso di percorrere il lungomare. Sono casi, questi, in cui uno o due minuti possono fare la differenza fra la vita e la morte di una persona. A maggior ribadiamo i nostri dubbi sulla ciclabile, dubbi che stanno sempre più tramutandosi in certezze, in attesa che le azioni che abbiamo portato avanti facciano finalmente chiarezza".

La questione però non preoccupa il Movimento 5 Stelle. Paolo Ferrara, a RomaToday, spiega che il "problema non c'è perché le ambulanze per raggiungere il Grassi hanno tanti percorsi alternativi e, in caso di emergenza, possono usare la pista ciclabile". 

Dello stesso parere anche il capogruppo pentastellato nel X Municipio Antonio Di Giovanni che al nostro quotidiano spiega: "La ciclabile come ha sempre detto l'amministrazione è di natura provvisoria e non è diversa dalle tante ciclabili sparse nelle litoranee di tutta la penisola. Chi non accetta il cambiamento restando ancorato al passato dimostra oltre la pretestuosità anche un pensiero obsoleto. Le ambulanze hanno molti percorsi alternativi e scorrevoli per arrivare all'ospedale Grassi. Riguardo i mezzi oggetto delle polemiche in questi giorni, credo sia utile ricordare che il comma 2 dell'articolo 177 del Codice della Strada. Insomma, se proprio non trovano un percorso breve e alternativo potrebbero paradossalmente anche passare sulla ciclabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento