Martedì, 3 Agosto 2021
Altre Via Cristoforo Colombo

Castelfusano, la Pineta va ancora in fiamme

Inizia l'estate e torna l'incubo incendi. Una sigaretta lanciata dal finestrino dell'auto ha mandato in fumo ettari di verde. Ieri fu una bombola a gas. Due incendi in due giorni e per Castelfusano è già emergenza

Due incendi nel week end, l'ultimo poche ore fa scoppiato intorno alle 16 nella pineta di Castel Porziano, sul litorale romano. Il fumo, visibile anche da via Cristoforo Colombo, ha congestionato il traffico creando incolonnamenti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con tre mezzi, i volontari della protezione civile, il corpo forestale dello Stato, la polizia municipale e i carabinieri. Le fiamme hanno distrutto più di due ettari della Pineta. La protezione civile del Comune di Roma, ha reso noto che l'incendio "potrebbe essere stato causato da un mozzicone di sigaretta gettato da un'automobilista al semaforo"

"Le operazioni - ha spiegato a 'Il Faro on line' il direttore della Protezione civile del Campidoglio, Tommaso Profeta - continueranno per tutta la serata in modo da scongiurare nuove riprese delle fiamme. Sul posto abbiamo subito inviato tre autobotti del Servizio Giardini e gli operatori di Protezione civile del Campidoglio che hanno lavorato in collaborazione con le squadre dei Vigili del Fuoco e della Forestale, mentre l'elicottero della Protezione civile regionale ha effettuato diversi lanci. L'incendio ha interessato circa 3 ettari di territorio anche se per una stima più accurata, sarà necessario attendere i rilievi della Forestale". Il primo episodio doloso  è andato in scena ieri colpendo circa 1200 ettari. Sabato, l'incendio fu causato da l'esplosione di una bombola da campeggio usata dai romeni. Siamo appena all'inizio dell'estate la Pineta lidense già brucia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfusano, la Pineta va ancora in fiamme

RomaToday è in caricamento