Ostia Ostia / Lungomare Paolo Toscanelli

Air Show 2012 tra festa e polemiche. Ostia invasa dai turisti

La tre giorni dell'evento sul litorale per rendere omaggio alla festa per le forze armate porta più di 600mila persone. Sel, Verdi, Idv e comitati: "Andava sospeso in segno di lutto per le vittime del terremoto"

Il 'Roma International Air Show 2012' anima, nel bene e nel male, il pomeriggio del litorale romano. A Ostia, dopo il 2009, torna la parata degli aerei sopra il mare, che per tutta la settimana è stata già oggetto di aspre critiche. I cieli del XIII Municipio si colorano di bianco rosso e verde con le famose Frecce Tricolori ma anche con gli stormi di team internazionali, dalle Red Arrows alla Patrouille de France, dalle spagnole Patrulla Aguila e Patrulla Aspa, al Blue Impulse, l’olandese Team 60 e i Falcons della Royal Jordanian. Una festa ideata anche per celebrare le forze armate, con velivoli della Marina Militare, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, i Canadair della Protezione Civile e il Reparto Sperimentale Volo di Pratica di Mare. Un festa che ha incoronato Ostia come cuore pulsante dell'aeronautica militare.

LA FESTA - Più di 600mila persone, c'è chi dice addirittura un milione, sono così state con la testa all'insù, per ammirare lo spettacolo nei cielo limpido di Ostia. Padri con in braccio i propri figli, madri con la fotocamera in mano e appassionati che si improvvisano cameraman per riprendere le evoluzioni più spettacolari degli aerei. Anche l'Air Show lancia un messaggio di solidarietà per le vittime del terremoto in Emilia. Lo speaker dell'evento sprona gli spettatori a mandare un sms solidale al 45500 per sostenere le popolazioni terremotate e sottolinea che l'evento è all'insegna della sobrietà. La manifestazione delle Frecce Tricolori, promossa dall’Aeroclub “Volere e Volare”, con l’organizzazione tecnica di ASD Team Italia e la collaborazione del Municipio XIII, ha anche il patrocinio di Roma Capitale, del Ministero della Difesa, della Camera dei Deputati e della Regione Lazio ma non il sostegno di tutta la classe politica e dei cittadini.

IL VIDEO DELLE FRECCE TRICOLORI

LA POLEMICA - "Date i soldi ai terremotati, invece di utilizzarli per queste cose". Senza contare l'inquinamento acustico e del carburante utilizzato dai velivoli. L’appello arriva, in coro, dai gruppi di Sel, Verdi e Idv e comitati di cittadini del Tredicesimo che di fronte al dramma di migliaia di persone colpite dal terremoto e in segno di rispetto della giornata di lutto nazionale proclamata per il 4 giugno avevano chiesto addirittura di sospendere l’Air Show. Richiesta respinta. "Uno spettacolo cancellato da Napolitano a Roma ma riproposto in versione maxi sul litorale. Inquinamento acustico, inquinamento dell'aria, residenti tappati in casa per il traffico. E domani - continua Leonardo Ragozzino coordinatore del circolo SEL Ostia levante e ponente - 4 giugno 'lutto nazionale' per le vittime del terremoto. prima la festa dispendiosa, in tempi di austerity e poi il lutto. Totale incoerenza di scelte, un'offesa alle vittime, alle ristrettezze della crisi che colpiscono i meno abbienti e a chi sta dormendo in tenda in Emilia". L’amministrazione lidense ha parla di "evento importante per Ostia" nonostante le lamentele anche dei cittadini che si lamentano su Twitter con hashstag come #airshow #inutilita #inquinamento #disagio. Disagio o no, Ostia e Roma hanno risposto positivamente perché il mare di Roma è stato preso letteralmente d'assalto. Le mostre militari hanno fatto registrare il pienone e tra il lungomare, il Pontile e il famoso 'Curvone' saranno state scattate milioni di foto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Air Show 2012 tra festa e polemiche. Ostia invasa dai turisti

RomaToday è in caricamento