Ostia Ostia / Lungomare Paolo Toscanelli

Ostia: minacce con coltello per non pagare il conto e poi la fuga

Gli agenti di polizia arrestano nella notte un 28enne romano che dopo aver consumato un pasto completo in un ristorante di Lungomare Paolo Toscanelli ha estratto un coltello al momento dell'esibizione della fattura per poi tentare di scappare

Ha consumato una cena completa nel ristorante di uno stabilimento balneare sul Lungomare Paolo Toscanelli, a Ostia. Alla presentazione della fattura, con il conto da pagare, l’uomo si è alzato, e con un coltello ha minacciato la titolare per poi fuggire. Immediatamente la donna ha chiamato il 113 con le volanti del Commissariato di Ostia, diretto dal Primo Dirigente Antonio Franco, inviate sul posto che hanno subito preso contatti con i ristoratori, vittime dell’accaduto. Grazie alla descrizione e alla via di fuga dell’aggressore, i poliziotti sono riusciti a individuarlo poco distante.


TENTATIVO DI FUGA - L’uomo invitato dalla Polizia a fermarsi, ha invece cominciato a correre scavalcando una recinzione in metallo, per poi cercare di arrampicarsi sul muro di cinta del vicino Pontile. Raggiunto, è stato bloccato con non poca difficoltà da due agenti, i quali nella colluttazione hanno riportato lievi lesioni. Identificato in un 28enne romano, noto alle Forze di Polizia in quanto già in passato arrestato per rapina, è stato perquisito e trovato in possesso del coltello con il quale aveva poco prima minacciato la titolare del ristorante. Accompagnato negli uffici del Commissariato, l’uomo è stato arrestato per i reati di tentata estorsione e resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia: minacce con coltello per non pagare il conto e poi la fuga

RomaToday è in caricamento