Acilia via Bruno Molajoli, 68

Scuola media di via Bruno Molajoli, i lavori sono ancora fermi

L'associazione Axa-Malafede si rivolge all'Amministrazione: "Forse sarebbe il caso di fare più attenzione alle poche risorse a disposizione e cercare il più possibile di investirle sul territorio"

Ottobre è arrivato e i lavori della scuola media di via Bruno Molajoli sono ancora fermi alla ripulitura dell’area avvenuta nel mese di agosto. L’associazione Axa-Malafede ha continuato tuttavia ad interpellare con insistenza i dirigenti del XII dipartimento U.O. Edilizia Scolastica del comune di Roma per avere notizie sullo stato dell’arte.

Il Dipartimento ha mostrato sempre un atteggiamento disponibile senza mai sottrarsi dal fornire informazioni, cosa confermata anche nell’ultima circostanza in cui, rivela l'Associazione "abbiamo avuto alcune informazioni che ci chiariscono i motivi di questi ritardi. La ditta Gea di Pozzuoli, vincitrice dell’appalto, ha proceduto a subappaltare i lavori di movimento terra e tale cambiamento ha reso necessario predisporre ulteriori documentazioni sia da parte della ditta stessa che da parte del comune di Roma, come previsto dalla normativa vigente".

Si tratta purtroppo di “incidenti” di percorso abbastanza comuni sui quali, i cittadini, non vogliano polemezzare oltremodo. "Vorremmo invece - sottolineano i membri dell'associazione Axa-Malafede - che il XIII Municipio in primis e la politica in generale facesse le giuste pressioni affinchè tali situazioni venissero risolte nel più breve tempo possibile. Assisitiamo in questi giorni a polemiche strumentali sull’occasione mancata di avere un liceo scientifico all’Infernetto a causa dell’annulamento dei fondi stanziati dalla Provincia. Forse sarebbe il caso di fare più attenzione alle poche risorse a disposizione e cercare il più possibile di investirle sul territorio".

"Non vorremmo che la brutta storia dell’Infernetto - concludono i cittadini - si ripetesse in altri casi solo perchè qualcuno invece di lavorare per la comunità continua a vivere il suo ruolo pubblico in modo assolutamente personalistico. La scuola sicuramente è un bene primario di tutti e quindi va difesa e aiutata. noi continueremo a monitorare i lavori della scuola di via Molajoli interaggendo con il dipartimento ma anche incalzando i politici competetenti perchè ci sembra inaccettabile il loro totale disinteresse per un’opera di fondamentale importanza per i cittadini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola media di via Bruno Molajoli, i lavori sono ancora fermi

RomaToday è in caricamento