Martedì, 22 Giugno 2021
Acilia Acilia / Via Elia Facchini

XIII Municipio: cani morti avvelenati, cittadini: "Non è la prima volta"

I due animali sono morti dopo aver mangiato dei bocconi avvelenati in via Elia Facchini nel quartiere Madonnetta. I cittadini del quartiere hanno segnalato il fatto all'associazione Earth

Si sono rivolti a Earth per avere tutela e consulenza sul caso di due cani morti nella periferia della capitale. A ucciderli sembrano essere stati dei bocconi avvelenati che gli animali hanno mangiato in via Elia Facchini, nel quartiere Madonnetta. La segnalazione proviene da alcuni cittadini, indignati, ma non sorpresi, da quanto accaduto: "Lo spargimento di bocconi avvelenati è un fatto tutt'altro che nuovo nella Capitale - spiega in una nota Valentina Coppola, presidente di Earth - lo scorso Dicembre c'é stato il caso del Parco Nemorense dove sono state rinvenute salsicce contenenti sostanze anticoagulanti, e prima ancora è stata la volta del parco dell'Insugherata dove tra l'altro è deceduta una giovane volpe". Secondo le segnalazioni giunte all'associazione, in via Facchini dallo scorso lunedì sono deceduti già due cani.

"Abbiamo predisposto una querela contro ignoti da inviare ai carabinieri di zona - spiega l'avvocato Daniela Liccardi - ed invitiamo i cittadini che hanno subito la perdita del proprio animale o che abbiano avuto anche solo episodi di intossicazione a sporgere denuncia alle autorità competenti allegando i referti veterinari, in tal modo potranno richiedere anche un risarcimento nei confronti del responsabile del reato". Contro lo spargimento di sostanze tossiche esiste una precisa ordinanza emessa dal Ministero della Salute nel 14 gennaio 2010 e che prevede, in caso di decesso dell'animale, che il medico veterinario invii le spoglie ed ogni altro campione utile all' identificazione del veleno all'Istituto zooprofilattico competente per territorio.

L'Istituto deve eseguire le analisi entra trenta giorni dall'arrivo del campione e comunicarne gli esiti al veterinario che ha inviato il materiale, al Servizio veterinario Asl, al Sindaco e, qualora positivo, all'Autorità giudiziaria. "Chiediamo che la prefettura apra un'indagine, e provveda in tempi brevi a bonificare la zona - conclude Coppola - applicando tabelle di avviso ai cittadini per evitare che avvengano nuovi decessi".

(ANSA)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

XIII Municipio: cani morti avvelenati, cittadini: "Non è la prima volta"

RomaToday è in caricamento