NomentanoToday

Riqualificazione di via dei Lucani, il 22 maggio l'esame delle proposte preliminari

Sarà possibile seguire la commissione online. Poi partirà il confronto con i cittadini

Prosegue l'iter per la trasformazione dell'area di via dei Lucani a San Lorenzo. Il 22 maggio presso il dipartimento Urbanistica del Comune di Roma si terrà la commissione per l'esame delle proposte preliminari con i progetti avanzati dai soggetti interessati a partecipare alla riqualificazione dell'area. L'appuntamento della commissione, che tecnicamente analizzerà le manifestazioni di interesse per il Programma di Rigenerazione Urbana San Lorenzo – Via dei Lucani, è in programma per le 9.30. Per motivi di sicurezza legati all'epidemia di Coronavirus i lavori della commissione potranno essere seguiti online (https://www.comune.roma.it/web/it/informazione-di-servizio.page?contentId=IDS585144).

"La Commissione verificherà la completezza della documentazione presentata delle proposte arrivate per analizzarne l'effettiva rispondenza agli indirizzi indicati e la fattibilità tecnico economica", ha spiegato in una nota l'assessore all'Urbanistica, Luca Montuori. Una volta conosciute le proposte, a conclusione dei lavori della commissione, prenderà avvio il processo partecipativo con il territorio. I progetti verranno infatti sottoposti ai cittadini, alle realtà territoriali, sociali e alle attività economiche e produttive interessate "finalizzata all’ascolto e al confronto con il territorio, all’invio di contributi migliorativi con particolare riferimento al sistema dei servizi e degli spazi pubblici offerti dalle singole proposte pervenute".

L'area in questione è principalmente di proprietà privata, suddivisa tra diversi soggetti, e in una piccola parte comunale. Il progetto è stato avviato sulla base dell’articolo 2 della legge sulla rigenerazione della Regione Lazio che prevede il coinvolgimento dell’amministrazione pubblica e dei cittadini nei progetti urbanistici e non solo i privati interessati. I progetti pervenuti all'amministrazione sono tre. Le destinazioni d’uso che verranno provilegiate sono quella sportiva, ludica, ricreativa, culturale, musicale, multimediale, servizi sociali alle persone per la cura e il benessere, servizi per l'infanzia e formazione e servizi per le imprese.

"Un percorso sperimentale complesso", ha spiegato l'assessore "che punta a restituire al quartiere e alla città uno spazio in gran parte  abbandonato attraverso la riaffermazione dell’interesse pubblico nella trasformazione urbana. Ringrazio coloro che hanno compreso la natura sperimentale e innovativa del progetto, a partire dai cittadini che hanno sempre dialogato con l’obiettivo comune di vedere realizzato presto un intervento di interesse pubblico fondamentale per il quadrante”, dichiara l’assessore all’Urbanistica Luca Montuori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

Torna su
RomaToday è in caricamento