San Lorenzo San Lorenzo / Piazza dell'Immacolata

Del Bello contestata a San Lorenzo, residenti contro l’opera in piazza: “Sempre più circo e meno quartiere”

Striscioni di contestazione all'inaugurazione di Fantasia in Piazza, opera che ha trasformato Piazza dell'Immacolata in un'enorme lavagna di geometrie e giochi: "E' scempio, non riqualificazione". Del Bello: "Abbiamo restituito luogo a famiglie, tanti progetti per l'intero quartiere"

foto: Emanuele I.

Doveva essere un pomeriggio di festa, invece l’inaugurazione dell'opera ‘Fantasia in piazza’ a San Lorenzo si è trasformata in una contestazione alla presidente del II Municipio, Francesca Del Bello, candidata a caccia del bis alle prossime amministrative

San Lorenzo contesta Del Bello: "Sempre più circo e meno quartiere"

“San Lorenzo sempre più circo e meno quartiere” - il grande striscione srotolato da alcuni comitati e residenti della zona sui colori del disegno artistico di Piazza dell’Immacolata.  Un’opera vincitrice dell'avviso pubblico Lazio Street Art bandito dalla Regione Lazio, promossa dal Municipio Roma II e curata dalla rete di associazioni Libera Repubblica di San Lorenzo, con l’obiettivo di sostenere progetti di arte urbana, selezionati da una commissione di rappresentanti della Fondazione MAXXI, Fondazione Quadriennale e Fondazione Romaeuropa.

Fantasia in Piazza: a San Lorenzo geometrie e giochi colorati

L’intervento si propone di valorizzare lo spazio pedonale di Piazza dell’Immacolata del quartiere San Lorenzo, luogo centrale del quartiere, con una grande opera di arte pubblica orizzontale che si sviluppa con geometrie e colori, per restituirla simbolicamente al quartiere come agorà. “Attraverso l’intervento - ha spiegato l’artista Leonardo Crudi - vogliamo proporre l’adozione di nuove strategie urbane che consentano di ridisegnare lo spazio pubblico a misura degli abitanti, e restituire la piazza a chi la attraversa. In particolare ho scelto di adattare il mio stile costruttivista a un sistema di segni e colori vivaci per stimolare l’interazione dei bambini, primi destinatari dell’opera”.

Il comitato di quartiere contro l'opera: "E' uno scempio, non riqualificazione"

Ma non tutti sono d’accordo. “Solo una parte del quartiere sapeva della realizzazione dell’opera. Il Municipio però - ha detto una delle contestatrici al microfono davanti alla presidente Del Bello - deve parlare con tutti altrimenti c’è l’abbandono e l’ira di chi viene escluso e si sente scavalcato. Questa è una piazza che non aveva bisogno di un intervento artistico, era già bella così: forse all’interno di San Lorenzo - hanno sottolineato i contestatori - ci sono altre piazza che hanno bisogno di una riqualificazione. Questo disegno poteva essere realizzato altrove, lo avremmo apprezzato di più. Avete fatto uno scempio di Piazza dell’Immacolata, tutto realizzato in modo dozzinale: la fontana è rimasta com’era, tutta rovinata, così come una parte delle sedute. L’unica cosa che non serviva era la riqualificazione della pavimentazione. Il quartiere - ha detto la portavoce dei cittadini evidenziando il disaccordo di una parte degli abitanti - è nel degrado più assoluto”. Malamovida, mancata pulizia delle strade, immondizia accumulata, episodi di spaccio e aggressioni con l’accoltellamento nel playground di via Settimio Passamonti che proprio di recente ha sconvolto l’intera comunità. “Non si può parlare di riqualificazione partendo dai giochi”. 

Il riferimento è agli elementi geometrici, ai giochi cromatici e ai percorsi ludici disegnati sul pavimento che richiamano l’attenzione dei passanti e dei bambini invitandoli ad interagire ed abitare lo spazio, in modo da attivare attenzione anche sulle aree adiacenti la piazza perché vengano utilizzate come spazi scolastici dove introdurre pratiche innovative di educazione formale/non formale in tempo di Covid19.

"Anche nel quartiere più 'rosso' del municipio e probabilmente di tutta Roma, questa amministrazione sinistra ha stancato e deluso fortemente anche il suo stesso popolo. San Lorenzo - ha commentato a margine della contestazione del comitato Emanuele Iannuzzi di FdI II Municipio - merita dignità, decoro, pulizia e sicurezza così come tutti i quartieri di Roma. Nessuno sia lasciato indietro, in mano a vecchie logiche e a vecchi sistemi di potere che hanno solo fatto il male di questa città negli ultimi decenni"

San Lorenzo, fantasia e street art trasformano la piazza in un’enorme lavagna di geometrie e giochi

Il Municipio II difende la scelta: "Piazza torna a disposizione delle famiglie"

Ma la presidente difende la scelta. “Con questa opera di urbanismo tattico nel nostro territorio la bellezza dell'arte si coniuga con l'idea di fruibilità di uno spazio pubblico da parte delle cittadine e dei cittadini: percorsi, giochi per bambini, spazi che ritornano ad essere vissuti. Con l'arte ancora una volta riqualifichiamo una piazza nell'accezione più ampia del termine: la mettiamo a disposizione delle famiglie e dei giovani, la preserviamo dal degrado. Un'idea - ha sottolineato Del Bello - nella quale sono fianco a fianco le istituzioni e la cittadinanza che può costituire un modello per cambiare e migliorare la nostra città”. 

I progetti di riqualificazione per San Lorenzo

Non l’unico intervento previsto a San Lorenzo. Il progetto, hanno ricordato da via Dire Daua, “si inserisce in un ampio percorso di interventi di riqualificazione del quartiere, finalizzato all’utilizzo di spazi urbani pubblici a scopo sociale e alla realizzazione di aree pedonali, oasi temporanee e applicazione di tactical urbanism a partire dalla pedonalizzazione in corso di Piazza dei Sanniti, per poi raggiungere i quadranti  Peligni-Tiburtina Antica-Corsi e in Via dei Bruzi-Anamari, nel parcheggio antistante il Borghetto dei Lucani”.

Resta lo strappo con una parte dei residenti: “Partecipazione zero. Nonna e zia nun sapevano niente” - lo striscione retto da alcune donne di San Lorenzo, sullo sfondo dell’opera che catapulta il municipio dalla fantasia alla realtà della contestazione. Proprio in uno dei feudi della sinistra. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Del Bello contestata a San Lorenzo, residenti contro l’opera in piazza: “Sempre più circo e meno quartiere”

RomaToday è in caricamento