menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinema Palazzo, il II municipio vota per l'acquisizione dell'immobile. Presente l'assessore Montuori: "Interesse pubblico c'è"

Del Bello: "Approvato un documento che ci impegna a chiedere alla sindaca di proseguire nel tavolo di confronto già avviato con l’attuale proprietà"

Un ordine del giorno per chiedere al Campidoglio di tutelare l'esperienza sociale e culturale del Cinema Palazzo e per arrivare all'acquisizione pubblica dell'immobile. E' quanto approvato ieri mattina dal consiglio del II municipio: "Abbiamo approvato un documento che impegna questa amministrazione a richiedere alla sindaca Virginia Raggi e alla sua giunta di ribadire con forza l’interesse pubblico dell’esperienza e della funzione del Cinema Palazzo nonché di proseguire con determinazione nel tavolo di confronto già avviato con l’attuale proprietà al fine di giungere ad una acquisizione al patrimonio pubblico dell'immobile, nel bilanciamento degli interessi delle parti", hanno scritto in una nota la presidente Francesca Del Bello e i gruppi consiliari Pd, Radicali e la rappresentanza di Liberare Roma.

"Vogliamo inoltre garantire che la destinazione d'uso dell'immobile sia esclusivamente rivolta ad attività culturali e sociali e che vengano avviate tutte le procedure necessarie per vincolare l'immobile come bene storico, architettonico e culturale", continua la nota. "In un quartiere in sofferenza per il progressivo svuotamento sociale e culturale ed a rischio di un ulteriore rafforzamento del racket e dell’usura, l’esperienza culturale, civica, con approccio inclusivo del cinema Palazzo aveva ed ha bisogno di essere convertita in un’occasione di arricchimento globale in un contesto legale".

Prima di arrivare all'approvazione del documento, in Aula si è tenuto un accesso dibattito tra la maggioranza e l'opposizione durato circa tre ore. Era presente anche l'assessore all'Urbanistica, Luca Montuori, con delega della sindaca Virginia Raggi che il giorno dello sgombero aveva promesso l'apertura di un tavolo con gli attivisti. Tavolo che ha avviato i lavori la scorsa settimana.

L'assessore ha sottolineato che l'esperienza del Cinema Palazzo ha messo in evidenza alcuni bisogni della città, non solo del quartiere. "Oggi è volontà di una parte dell’amministrazione affrontare l’interesse pubblico di alcune attività di realtà della città anche in spazi privati" ha spiegato Montuori. "Riteniamo che sussista l’interesse pubblico, la sindaca lo ha messo per iscritto delegandomi a coordinare il tavolo di negoziato con la proprietà. Il tavolo andrà avanti con o senza la Regione, con o senza altri sostegni", ha continuando sottolineando che vanno compresi quali sono gli strumenti migliori da mettere in campo.

Soddisfatti gli attivisti del Cinema Palazzo, che hanno commentato così: "Finalmente il Municipio prende una posizione forte nella direzione da tutti auspicata".  E' stato votato "un’ordine del giorno importante, come importanti sono state le parole di Montuori che ha ribadito l’impegno del Comune di Roma a trovare una soluzione il più rapidamente possibile per far si che il Cinema Palazzo torni a vivere come il bene comune che è stato in questi anni. Sono impegni che vengono presi pubblicamente davanti ai cittadini di Roma, ora ci aspettiamo che a questi impegni seguano i fatti".

L'opposizione ha votato contro, anche se non in modo compatto. "Uno schiaffo alle necessità economiche della città, uno schiaffo ai cittadini che si sentono abbandonati dalle istituzioni", le parole dei consiglieri Fdi Holljwer Paolo e Sandra Bertucci, insieme a Stefano Erbaggi, esecutivo romano Fdi.

Intanto continuano le attività in piazza dei Sanniti, davanti alla porta ormai sigillata dell'ex cinema. Sabato mattina verrà addobbato l'albero di natale 'Spauracchio' mentre gli attivisti di Spesa Sospesa-Quarantena Solidale, insieme alla Libera repubblica di San Lorenzo, contiueranno a raccogliere beni di prima necessità per le famiglie indigenti. Per tutta la giornata si terranno inoltre attività sportive con l'Atletico San Lorenzo e la vicina Palesta popolare. Infine nel pomeriggio è in programma un dibattito sugli spazi sociali cittadini e la presentazione della rivista cartacea Dinamoprint. Promettono gli attivisti: "Continueremo a presidiare il Cinema Palazzo e piazza dei Sanniti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento