menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciclabile Nomentana, al via la piantumazione di 54 platani: sono resistenti al “cancro colorato”

Iniziata la piantumazione dei platani ibridati sul marciapiede adiacente la ciclabile. Vanno a sostituire quelli malati abbattuti in primavera. I ciclisti segnalano però un problema: le foglie non rimosse sono pericolose

E’ partita un’attesa piantumazione. Sui marciapiedi che fiancheggiano la ciclabile di via Nomentana, dalla scorsa primavera, le cosiddette “tazze alberate” sono rimaste vuote. I platani che vi erano stati messi a dimora sono stati abbattuti perché, aveva spiegato Roma Servizi per la Mobilità, avevano contratto un virus: ilcancro colorato”.

I nuovi platani ibridati

Dalla mattinata di mercoledì 27 novembre è partita la sostituzione degli alberi tagliati. Gli operatori hanno iniziato a piantarli nell'area antistante l'ingresso principale di villa Torlonia. Saranno in tutto 54 i platani ibridati, e quindi resistenti al cancro colorato, che andranno a decorare la strada. L’iniziativa era attesa perché, la presenza di essenze arboree, ha sempre caratterizzato il profilo di via Nomentana. 

La mancata raccolta delle foglie

I nuovi alberi però, per quanto attesi, contribuiranno ad alimentare un problema. Gli interventi finalizzati alla rimozione delle loro foglie non sono sufficienti. Lo spazzamento della pista che, nei sui tre chilometri congiunge Porta Pia con Montesacro, non avviene con una cadenza adeguata a garantire la sicurezza di chi la percorre.

Le proteste dei ciclisti

“Giorno dopo giorno le foglie dei platani si stanno accumulando sulla sede ciclabile e grazie alla pioggia formano un tappeto sempre piu' spesso” fanno notare dal blog Roma Ciclista - Se non fosse per qualche povero immigrato che offre i propri servizi per lo sgombero delle foglie, tutta la pista sarebbe già un gigantesco sottobosco con almeno un centimetro di pasta di foglie, sulla quale slittare e' facile”. Il problema era stato segnalato da Romatoday già nel luglio del 2018. Non è stato risolto. E la piantumazione di nuovi alberi, per quanto auspicabile, rischia di aggravarlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento