rotate-mobile
Nomentano Bologna / Via Luigi Ungarelli

Al Nomentano 48 nuovi alberi in una settimana: "Obiettivo 150 entro un anno"

A occuparsene l'associazione Daje de Alberi nell'ambito del progetto "Condivide et Albera"

Quasi cinquanta nuovi alberi solo al Nomentano. E' quanto sono riusciti a fare i volontari di "Daje de alberi", attiva soprattutto nel quadrante di Roma nord, nel II municipio. In due distinte giornate cittadini e commercianti hanno reso un po' più verde il quartiere con aceri, ligustri, peri, oleandri e lagerstroemia. 

Quarantotto nuovi alberi al Nomentano

L'obiettivo di "Daje de alberi", fondata da Lorenzo Cioce, è riforestare le strade di Roma "passo dopo passo", seguendo anche la crescita e lo stato di salute delle piante per almeno due anni dopo la piantumazione. "Una presenza costante sul territorio per contrastare l’inquinamento - fanno sapere - , mitigare gli effetti del cambiamento climatico e favorire l’interazione sociale". In questa direzione vanno gli eventi di sabato 26 novembre e quello prossimo di venerdì 2 dicembre, che nel complesso permetteranno di avere 48 nuovi alberi. 

Le strade coinvolte dalla piantumazione

Le strade coinvolte il 26 novembre, con la piantumazione di 29 essenze, sono via Ungarelli, via Boldetti, via Marliano, via Tommasini e via Gatteschi, alla presenza della minisindaca del II Francesca Del Bello, dell'assessora ai lavori pubblici Paola Rossi, il delegato allo sport Alessandro Cavaliere e i consiglieri di Italia Viva Valerio Casini e Marco Dolfi, oltre alla responsabile dell'ufficio regionale di scopo per i piccoli comuni e i contratti di fiume, Cristiana Avenali. 

Entro dicembre 2023 150 nuove essenze

"Venerdì prossimo saranno piantati altri 19 alberi vicino piazza Bologna - fanno sapere dall'associazione - e nella zona universitaria. L’appuntamento è alle 10 a Largo Ettore Marchiafava e alle 11 in via Catanzaro". Il progetto è "Condivide et Albera", con il patrocinio gratuito della Regione Lazio e dell’assessorato all’ambiente del II Municipio e la cooperazione del dipartimento tutela ambientale di Roma Capitale. Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Capellino e si avvale della consulenza scientifica di Francesco Ferrini, docente di Arboricoltura all’Università di Firenze. Entro la fine del 2023 gli alberi piantati saranno 150.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Nomentano 48 nuovi alberi in una settimana: "Obiettivo 150 entro un anno"

RomaToday è in caricamento