Nomentano Africano / Via Giuseppe Vasi

Monti Tiburtini: prova a fuggire dal 7° piano, arrestato ladro acrobata

I carabinieri fermano un 31enne dopo un tentativo di fuga in uno stabile di via Vasi. Il ladro trovato dai carabinieri mentre stava cercando di rubare una moto da un box

Gli 'attrezzi del mestiere' sequestrari dai carabinieri

Momenti di panico si sono vissuti nella tarda notte in uno stabile di via Giuseppe Vasi, nella zona dei Monti Tiburtini. Un cittadino romano di 31 anni, intorno alle 5, con la sua auto è entrato in un garage condominiale per rubare una moto. Sfortunatamente per lui, all’uscita del box vi erano i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli ad attenderlo, intervenuti a seguito di una segnalazione giunta al 112. Il ladro, a questo punto vistosi scoperto, ha abbandonato la moto e si è dato alla fuga, nascondendosi all’interno di uno stabile.

LADRO ACROBATA - Giunto però al 7° ed ultimo piano del palazzo e non avendo altra via d’uscita, ha ben pensato di calarsi dal cornicione, all’interno di un appartamento, grazie anche ad una finestra lasciata aperta. Dopo aver attraversato tutta la casa senza essere notato dagli occupanti, è uscito dalla porta principale e si è diretto verso l’uscita secondaria del condominio, pensando così di averla fatta franca. I Carabinieri però intuito le intenzioni del malfattore lo hanno atteso all’uscita dello stabile. Bloccato ed arrestato, il 31enne è ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo e dovrà rispondere di tentato furto. I Carabinieri, inoltre, hanno scoperto che l’uomo era giunto nei presi del box con la propria auto, un fuoristrada, all’interno del quale sono stati rinvenuti e sequestrati numerosi arnesi atti allo scasso che utilizzava per compiere furti.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monti Tiburtini: prova a fuggire dal 7° piano, arrestato ladro acrobata

RomaToday è in caricamento