menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza Bologna: la prima targa d'autore va agli architetti delle Poste

La prima targa va agli architetti che edificarono il Palazzo delle Poste Italiane a piazza Bologna. Ne sono previste altre 27 sparse per la città

La prima "Targa d'Autore" va a Mario Ridolfi e Mario Fagiolo, gli architetti che nel 1933-1935 realizzarono l'edificio delle Poste Italiane in piazza Bologna. E' la prima di 28 teghe commemorative che verranno poste per ricordare la memoria di grandi architetti e raccontare la storia architettonica della città. Tra gli altri palazzi che sono stati scelti si annoverano: l'edificio della Rinascente in piazza Fiume e l'edificio polifunzionale in viale Campania, due edifici dell'università La Sapienza, il giardino dellle Cascate e la Casa del girasole in viale Bruno Buozzi. E molti altri.

A tagliare il nastro della prima targhetta sono stati l'assessore alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Flavia Barca, l'assessore alla Cultura del II Municipio, Agnese Micozzi, e Alessandro Ridolfi, vicepresidente dell'Ordine degli architetti di Roma e Lazio.
"Salutare due grandi architetti e una grandissima opera d'arte è un modo molto importante per avvicinare i cittadini e storicizzare tutta la cultura di questa città”, ha dichiarato l’assessore Flavia Barca".

Ogni targa conterrà un Qr code grazie al quale tramite un'app sarà possibile conoscere i particolari dell'opera attraverso una semplice fotografia al codice. Grazie all'utilizzo delle tecnologie digitali, questa iniziativa vuole far riscoprire la storia della città, delle strade e dei suoi luoghi simbolo. "Si tratta di un circuito digitale in cui tutte le targhe della toponomastica saranno collegabili attraverso codici agli smartphone e ai computer - ha spiegato l’Assessore alla cultura - Roma, in un'ottica di smart city, diventa così una città che costantemente parla con i cittadini, perché anche il nome di una strada è un pezzo di storia per l'identità della città".

L'iniziativa è stata finanziata da Panoroma, per un costo di ciascuna targa di 800 euro, ed è stato realizzato dall'Ordine degli Architetti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento