rotate-mobile
Bologna Bologna / Largo Guido Mazzoni

A due passi dalla stazione Tiburtina prende forma il “villaggio globale dei servizi”

Asl, area ludica, centro sportivo, un centro anziani e una sala cittadina. Fabiano: "Manca la palestra comunale e in 5 anni abbiamo rimesso a posto un'area prima degradata". Entro il 2026 restyling totale della stazione Tibus

Con l'installazione di nuovi giochi per bambini nell'area ludica di largo Guido Mazzoni, alle spalle della stazione Tiburtina, si è aggiunto un nuovo tassello alla riqualificazione di un'area strategica per gli abitanti del quadrante. 

Dalle bocce ai giochi 

L'intervento al "parco Fabio di Lorenzo", che si affaccia sulla piazza, è stato finalizzato nei giorni scorsi e annunciato dall'assessore al verde e allo sport del II, Rino Fabiano: "Prima c'era un campo di bocce con una struttura in cemento, ormai in disuso - fa sapere - , è stato tutto demolito e nello spazio rimasto adesso ci sono i giochi per i più piccoli".

area ludica parco di lorenzo

Il restyling di largo Mazzoni

Nel corso degli ultimi cinque anni, sostanzialmente dalla metà del primo mandato della minisindaca Francesca Del Bello fino ad oggi, l'amministrazione rivendica di aver avuto la capacità di contribuire a ricreare un contesto a misura di cittadino. Tra l'altro a due passi dalla stazione Tiburtina, nel quadrante oggetto di una riqualificazione massiccia che ha comportato anche cambi di viabilità. E prevede entro il 2026 l'ultimazione di un progetto per la nuova stazione di Tibus. 

La città dei 15 minuti a Tiburtina

"Nel giro di poche centinaia di metri - spiega Fabiano - ci sono il centro anziani e la Asl a via Boemondo, la sala cittadina dentro il parco, il centro sportivo di Campo Artiglio, l'asilo nido a via di Villa Narducci, un'area cani con ingresso da via Lorenzo il Magnifico. Dobbiamo recuperare all'uso pubblico la palestra comunale". Impianto realizzato ormai da oltre dieci anni, ma mai utilizzato. Nel 2020 la giunta Raggi, in piena pandemia, annunciò la scelta di utilizzarla come ricovero per i senza dimora ma le successive polemiche (anche da parte della giunta municipale di centrosinistra) suggerirono un dietrofront. "Quando riusciremo anche in questo - conclude l'assessore - potremo dire di aver dato vita ad un villaggio globale dei servizi in un quartiere importante del nostro territorio". Una città dei 15 minuti, come quella che verrà creata al Villaggio Olimpico con fondi comunali. 

NEL 2022 - In attesa del "west side", intorno alla stazione Tiburtina regnano immondizia e degrado

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A due passi dalla stazione Tiburtina prende forma il “villaggio globale dei servizi”

RomaToday è in caricamento