rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Monti Prenestini Cave

Viaggio alle radici di Cave: dopo 35 anni torna lo storico treno

Il sindaco Angelo Lupi: "Un grande onore, concludiamo così i festeggiamenti per il centenario della ferrovia Roma-Fiuggi-Frosinone"

«Dopo 35 anni dall’ultima corsa, il treno è tornato a varcare la soglia della Città di Cave, col chiaro obiettivo di consentire ai più giovani di scoprire le nostre radici, al pari delle altre ricchezze del patrimonio comunale, e all’intera comunità di fruire di un nuovo spazio per le manifestazioni socio-culturali». Così il sindaco di Cave Angelo Lupi, nell’illustrare le iniziative che si svolgeranno venerdì 8 giugno.

Lupi: “Degna conclusione delle celebrazioni per il Centenario della ferrovia”

«Quella che abbiamo organizzato, in stretta sinergia con la Pro Loco, è una giornata ricca di eventi - spiega il sindaco - che faranno da cornice ai festeggiamenti, previsti intorno alle ore 18, del ritorno del treno nella vecchia stazione con l’inaugurazione della mostra storico-fotografica allestita nella stessa carrozza».

«L’esposizione della vettura storica del 1930», prosegue il sindaco, «è la degna conclusione delle celebrazioni del Centenario della ferrovia Roma-Fiuggi-Frosinone, iniziate due anni fa, nel 2016, quando presentammo il libro rievocativo “Il Treno per Cave”. In quell’occasione prendemmo il solenne impegno di riportare il treno storico in stazione. Ci siamo riusciti ed è un grande onore. È un coincidente percorso storico che "tornando indietro" si rivitalizza in quella crescita sociale del tempo che fu, ma che si attualizza nella complessità dell'oggi, in una concreta speranza di cui tutti abbiamo l'obbligo di non far perdere ai certi "passaggi" generazionali».

«Non posso che ringraziare», conclude Angelo Lupi, «oltre a tutta la cittadinanza, quanti hanno fattivamente contribuito e creduto in questo progetto, fin da subito emotivamente coinvolti. Grazie all' amministrazione comunale e ai suoi tecnici, all’assessore alla cultura Silvia Mancini, alla Pro-Loco, all’ingegnere Umberto Foschi, al dottor Francesco Morabito, e alla Società Cooperativa A.R.S. onlus e ai suoi rappresentanti: David Nicodemi e Alessio Cellanetti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggio alle radici di Cave: dopo 35 anni torna lo storico treno

RomaToday è in caricamento