Monteverde Monteverde / Largo Victor Hugo Girolami

Scuola Girolami, dopo 18 mesi spunta il cronoprogramma: ecco gli step dei lavori verso la riapertura

I genitori: "Vigileremo affinché ogni scadenza venga rispettata con il massimo impegno e la massima serietà perché vogliamo tornare nella nostra scuola"

La scuola Girolami di Monteverde tornerà ad accogliere i suoi studenti da settembre 2021. O almeno questa è la promessa del XII municipio che a 18 mesi di distanza dal crollo di un controsoffitto e conseguente chiusura della scuola (era il 4 settembre 2019) ha finalmente stilato un cronoprogramma dei lavori, finanziati dal Ministero dell'Istruzione per circa un milione e mezzo di euro.

Andando a ritroso: la data di consegna del plesso rimesso a nuovo è fissata al 30 giugno 2021 (nel documento che RomaToday ha potuto visionare si legge 2020 ma si tratta evidentemente di un refuso). A sei mesi di distanza dall'espletamento della gara per i lavori del corpo A della scuola, previsto entro il 32 dicembre 2020 e a quattro da quella per i lavori del corpo B, prevista entro il 28 febbraio 2021. In parallelo verranno eseguiti i lavori sui solai. Tra settembre e dicembre sono invece previste le consegne degli atti contenti le progettazione esecutive dei lavori da sottoporre ai pareri del Genio civile regionale e della task force del Miur. 

Una serie di dead line ben precise che però non mancano di interrogativi importanti. Uno su tutti: l'assenza di fondi per il corpo B, come specificato nel documento. "L'avvio del servizio è condizionato alla disponibilità di fondi, al momento non sufficienti per coprire tutte le attività di messa in sicurezza dei due corpi". Fondi che appunto dovrebbero essere stanziati dal Ministero. 

"A distanza di 18 mesi dalla chiusura del plesso Girolami il municipio XII e la presidente Silvia Crescimanno hanno messo nero su bianco il cronoprogramma degli interventi per la riapertura della scuola e, udite udite, sono riusciti a sbagliare anche le date, che ovviamente non saranno quelle del 2020 come riportato nei documenti ma presumibilmente 2021" commentano i genitori del comitato Riapriamo la Girolami, da mesi in lotta per accelerare i tempi dei cantieri e permettere ai loro figli, nel frattempo trasferiti in altri plessi, di tornare a usufruire del servizio scolastico. 

"Questo dovrebbe essere il pezzo di carta che li inchioda alle loro responsabilità ed è pieno di errori. Segno ancora una volta della approssimazione con la quale purtroppo è stata gestita tutta la vicenda. Comunque noi non ci arrenderemo e vigileremo affinché ogni scadenza venga rispettata con il massimo impegno e la massima serietà perché a settembre 2021 vogliamo tornare nella nostra scuola".

"Vergognosi i tempi di intervento, specie se si pensa che il cronoprogramma viene fuori 18 mesi dopo al chiusura del plesso" commentano i consiglieri della Lega Giovanni Picone e Marco Giudici. "Senza contare il tipo di comunicazione fatta ai genitori, cartina al tornasole della sciatteria amministrativa che contraddistingue l'azione della maggioranza in questo municipio. Il dossier Girolami doveva passare al Provveditorato alle Opere pubbliche, un intervento di questa portata non doveva restare nelle competenze del municipio". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola Girolami, dopo 18 mesi spunta il cronoprogramma: ecco gli step dei lavori verso la riapertura

RomaToday è in caricamento