menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bambini in classe alla riapertura delle scuole post coronavirus (foto Ansa)

Bambini in classe alla riapertura delle scuole post coronavirus (foto Ansa)

Scuola, il Comune offre fondi per lavori edili e il municipio non fa domanda: persi 275mila euro

La denuncia dei consiglieri Pd del XII parlamentino. La stessa presidente Crescimanno conferma di non averli utilizzati: "Durante il Covid limitazioni a gare d'appalto e ai cantieri stessi"

Erano a disposizione per lavori nelle scuole del territorio, anche per riadattare gli spazi a seguito dell'emergenza Covid e delle nuove norme sul distanziamento sociale. E invece sono rimasti in cassa, inutilizzati. È successo in municipio XII. L'amministrazione guidata dalla grillina Silvia Crescimanno, come tutte le altre amministrazioni municipali, poteva contare la scorsa primavera su un mini tesoretto da spendere in lavori di ristrutturazione e manutenzione negli istituti scolastici del territorio. Ma non ha sfruttato la possibilità non presentando domanda entro il 15 aprile 2020, data di scadenza. A denunciarlo i consiglieri Pd Elio Tomassetti e Augusto Rossi.

Sul tema hanno presentato il 31 agosto un'interrogazione e la risposta data direttamente dalla minisindaca, che RomaToday ha potuto visionare, conferma il mancato utilizzo dei fondi. 

"Non si è ritenuto di accogliere la richiesta" spiega Crescimanno. Le ragioni? "La programmazione relativa al piano degli investimenti approvato cui adempiere", poi "l'allocazione dei fondi in titolo I e pertanto la necessità di indire al gara e, in casi di fondi liberi, anche di eseguire la prestazione entro il 31 dicembre 2020" scrive la minisindaca. E visto "lo stato di emergenza sanitaria con limitazioni alle indizioni di gare come da delibera Atac n.312 del 9.4.2020. e conseguenti ritardi di esecuzione dei lavori" si è preferito lasciarli dove stavano. Crescimanno cita anche un Dpcm "che che determinava l'esclusione delle attività di installazione di cantieri edili". 

Spiegazioni che convincono poco i consiglieri d'opposizione. Primo perché altri municipi hanno richiesto e ottenuto i fondi, secondo perché parte dei cantieri in città non si è fermata, come dimostrano i post della stessa sindaca Virginia Raggi sulle manutenzioni stradali in corso durante il periodo del lockdown. "La realtà - commentano ancora i due esponenti dem Tomassetti e Rossi - è che la Giunta Crescimanno, per la sua inefficienza, ha tolto una speranza ai bambini, ai genitori e ai dipendenti che affollano ogni giorno le strutture scolastiche. È una cosa gravissima e la Presidente deve prendere delle decisioni conseguenti. A meno che non creda che i nostri istituti sclastici sono messi così bene da non avere bisogno di lavori". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento