Venerdì, 18 Giugno 2021
Monteverde Monteverde / Via Vitellia

Villa Pamphilij, niente maratona di Natale: "Troppo degrado e pericoli strutturali"

L'associazione organizzatrice comunica l'annullamento della Christmas run

Niente corsa natalizia nel verde di villa Pamphilj. Troppo degrado e pericolosità nell'area dell'evento. A dare la notizia l'associazione Asd Albatros Roma sulla sua pagina Facebook. "Cara amica, caro amico, quest’anno la mezza maratona Christmas run, così come la conosci, non ci sarà". Il motivo è desolante: "Lo stato di insicurezza strutturale di gran parte di Villa Pamphilj ci ha costretto a rimandare la corsa al prossimo anno"

I dettagli in una lettera inviata dall'associazione all'ufficio SUAP del municipio XII (vedi in basso). "Si fa presente che una serie di sopralluoghi [...] hanno evidenziato che, allo stato attuale, non sussistono le condizioni strutturali di base per predisporre un successivo ed effettivo piano di sicurezza dei partecipanti e dei visitatori della villa storica per partecipare alla manifestazione", come richiesto dall'ente di prossimità. Poi l'esempio, uno dei tanti: "L'ingresso di via Vitellia 102 pericolante, lo spogliatoio/bagno pubblico non idoneo sotto il profilo della sicurezza e il terreno facente parte del percorso della manifestazione e non, presenta profonde fenditure e smottamenti". Meglio rimandare, onde evitare possibili pericoli ai runner, a quando verrà effettuata la "messa in sicurezza da parte delle amministrazioni pubbliche responsabili"

A seguire un sopralluogo dei consiglieri di Fratelli d'Italia Fabrizio Santori (regione Lazio) e Giovanni Picone (capogruppo in municipio XII). "Abbiamo voluto constatare di persona il desolante stato di Villa Pamphilj, e abbiamo verificato come, nonostante le promesse, risultino ancora chiusi i bagni pubblici dell’area jogging posizionati all’interno della villa, con grande disagio dei fruitori dei servizi. E’ inoltre definitivamente sparito il presidio interno della Polizia Locale sul lato di via Aurelia Antica"

Quando Montanari diceva: "Interventi entro il 2017"

Le disastrose condizioni dello storico polmone verde non sono una novità. Bivacchi, spaccio, prostituzione occupano da tempo le cronache cittadine. Tanto da aver spinto il Campidoglio ad annunciare una svolta. Era fine agosto e l’assessora all'ambiente della giunta Raggi Pinuccia Montanari metteva tutti intorno ad un tavolo. Il principe Marco Andrea Doria, l’associazione per Villa Pamphilj, il presidente della commissione Ambiente del municipio e alcuni docenti di una scuola superiore di studi internazionali. Insieme per rilanciare la preziosa villa storica. "Una lista di interventi urgenti è stata consegnata ai tecnici del Servizio Giardini per predisporre la loro esecuzione, entro la fine del 2017 con i fondi reperiti nel corso dell'ultimo assestamento di bilancio" affermava l'assessora Montanari. Eppure i risultati, evidentemente, non si apprezzano ancora. 

"Vorremmo sapere dal M5S come abbia affrontato in un anno e mezzo di governo il tema della sicurezza all’interno della villa - dichiarano ancora Santori e Picone - chiediamo immediati sgomberi dell’area e successivi affidamenti degli spazi e dei servizi interni alla villa, per tornare a renderli fruibili da parte dei cittadini".

Schermata 2017-12-13 alle 10.25.57-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Pamphilij, niente maratona di Natale: "Troppo degrado e pericoli strutturali"

RomaToday è in caricamento