rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Monteverde Monteverde / Via Anton Giulio Barrili

Divieto alle campane e all'oratorio: fiaccolata di protesta

Contro l'ordinanza che limita i rintocchi delle campane e gli orari dell'oratorio della chiesa Regina Pacis di Monteverde i residenti hanno organizzato una fiaccolata di protesta

Dopo l'ordinanza urgente del Tribunale che ha disposto la riduzione degli orari del centro giovanile e dei rintocchi delle campane della chiesa Regina Pacis di Monteverde ieri sera alle 19.30 si è svolta una fiaccolata organizzata dei residenti del quartiere a favore dell'oratorio. Alle proteste dei genitori arriva la vicinanza del Pdl  per voce del deputato Deputata Barbara Saltamartini, del presidente della commissione Commercio di Roma Capitale, Ugo Cassone, e del consigliere del Municipio XVI, Marco Valente, che esprimono "la propria solidarietà alla parrocchia Regina Pacis e all'intera comunità a difesa dell'attività dell'oratorio". 

"E' importante testimoniare – ha detto Saltamartini - come la presenza degli oratori parrocchiali sul territorio sia un utile presidio sociale contro le devianze giovanili. Le attività sportive, ludiche e ricreative che vengono svolte all'interno di queste realtà, infatti, oltre ad avere una valenza formativa fanno sì che i ragazzi possano crescere in ambienti con valori positivi". Per Valente "l'oratorio della chiesa Regina Pacis svolge una funzione sociale che va tutelata e incentivata. Moltissimi giovani del territorio, oggi adulti, hanno trovato in questo luogo un momento di formazione personale e un'occasione di crescita umana che altrove sarebbe stato difficile incontrare. Questo patrimonio di tutto il quartiere va mantenuto e anzi tutelato proprio per le nuove future generazioni del nostro quartiere". Gli oratori - ha aggiunto Cassone - rappresentano punti di riferimento importanti soprattutto per i giovani perché spesso sono gli unici luoghi di aggregazione presenti sul territorio nei quali conoscere e frequentare coetanei senza esposizioni ai rischi della società, ma in un ambiente protetto e controllato. Vicende che sembrano di guareschiana memoria non dovrebbero verificarsi ai giorni nostri, e per questo auspichiamo che la vicenda si possa risolvere facendo ricorso al buon senso".

 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto alle campane e all'oratorio: fiaccolata di protesta

RomaToday è in caricamento