rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Monteverde Monteverde / Piazza San Giovanni di Dio

Mercato di San Giovanni di Dio, fondi stralciati e progetto in alto mare

I 5,12 milioni di euro per la riqualificazione del plateatico non sono tra gli allegati dell'assestamento di bilancio. Ancora in corso la Conferenza dei servizi per l'ok al progetto definitivo

Il cantiere per il mercato di San Giovanni di Dio non partirà entro l'anno. Nonostante le promesse passate fatte dal Campidoglio il progetto slitta ancora. Prova ne sia l'assenza dei fondi (5,12 milioni di euro), stralciati dagli allegati dell'assestamento di bilancio al voto in questi giorni in Consiglio comunale. "Verranno stanziati nuovamente nella manovra di fine anno" informano dal Campidoglio. Già, una prassi quando ci si accorge di non fare in tempo a realizzare un progetto entro l'anno corrente. Si definanzia, con la promessa di recuperare i fondi nella manovra successiva. 

Parliamo di uno tra i più grandi mercati all'aperto della Capitale, cuore pulsante del quartiere Monteverde, in attesa da secoli di una riqualificazione. Banchi affastellati, carenza di servizi, continue infiltrazioni d'acqua dalle tettoie crepate e ruggine ovunque. Il volto del mercato è questo da anni tra promesse di rinnovamento mai mantenute. Nel 2020 un team di architetti ha vinto il concorso di progettazione bandito dal Comune. Ma quel progetto è ancora quasi al punto di partenza. 

A che punto è il progetto

Secondo quanto riferisce il Comune, a oggi è in corso la Conferenza dei servizi che deve dare l'ok finale al progetto definitivo. Seduti al tavolo il dipartimento Urbanistica, la polizia locale, i rappresentanti del XII municipio, i vigili del fuoco. Un passaggio che dovrebbe chiudersi intorno a metà settembre. Entro fine anno, è la speranza, si dovrebbe poter procedere con la messa a gara. Il condizionale è d'obbligo dati i tanti rinvii e annunci caduti nel vuoto. Nel frattempo, i banchi del mercato, durante il cantiere, verranno spostati con ogni probabilità nella vicina via Ghislieri, a destra e a sinistra della carreggiata. 

Sul tema attacca l'opposizione. "È l'ennesimo colpo di mano che cancella una progettualità esistente da almeno tre anni - tuonano i capigruppo della Lega in Consiglio comunale e in municipio XII Fabrizio Santori e Giovanni Picone - non comprendiamo i motivi politici e tecnici per cui quest'opera rimane costantemente al palo, mentre dovrebbe essere una priorità per Roma". 

I dettagli del progetto che ha vinto il concorso

Il concorso di progettazione bandito dal Comune nel 2020, insieme all'Ordine degli Architetti della Capitale, è stato vinto dai professionisti Giorgio Scarchilli (mandatario e responsabile del progetto), Alessandro Parena, Damiano Capuzzo e Nicola Braggio. I vincitori hanno pensato a nuova piazza caratterizzata da un andamento basato sulle modularità: box quadrati di 2,5 metri di lato e coperti, di volta in volta, da pannelli fotovoltaici, da vetro o da altre coperture, assemblati in due file da quattro, ricavando così un modulo da 8. Quattro di queste modularità costituiranno un rione mercatale. Tanti rioni assemblati, con al centro una piazza, andranno a disegnare il "mercato rionale".  

mercato di San Giovanni di Dio

L'intero design è pensato, in stile contemporaneo, con molto vetro e trasparenze. Nel mercato non mancheranno bar, food court, uffici, servizi igienici e spogliatoi. Sotto il mercato, un garage per lasciare l'automobile. Prodotti di merce varia alimentare e non alimentare, ortofrutta e altre merceologia di vendita si potranno trovare fra i banchi dell'area. A completare il progetto, alcune aree sopraelevate che fungeranno da terrazze dove cittadini e utenti potranno sostare, consumare e rilassarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato di San Giovanni di Dio, fondi stralciati e progetto in alto mare

RomaToday è in caricamento