rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Monteverde Monteverde / Piazza Carlo Forlanini

Forlanini, il Campidoglio dice no alla svendita: "Diventi patrimonio Unesco"

Indetta per sabato 1 aprile una manifestazione in difesa del Forlanini. Contro la decisione della Regione di venderlo, si schiera maggioranza e opposizione. Fassina: "Ha una rilevanza storico-monumentale di primissimo livello"

Il Campidoglio non vuole rinunciare al complesso del Forlanini. L’ipotesi di una sua vendita, paventata dalla Regione Lazio, trova un muro compatto in Aula Giulio Cesare. Maggioranza ed opposizione, riconoscendone l'enorme patrimonio storico architettonico, puntano infatti ad un suo rilancio.

IL CAMBIO DI ROTTA DELLA REGIONE - “Sul complesso che è stato dismesso decine di anni fa – ha ricordato all’Assemblea Capitolina il consigliere di Sinistra x Roma Stefano Fassina – c'era un atto di indirizzo della Regione Lazio per la riconversione in una cosiddetta Cittadella della pubblica amministrazione per mettere a disposizione le strutture per uffici di istituzioni a tutti i livelli. Improvvisamente però il 13 dicembre c'e' stata un'inversione a U dell'atto di indirizzo del settembre 2016: la Giunta regionale, in palese contraddizione con la delibera 766, ha disposto il passaggio da bene indisponibile a immobile disponibile autorizzando la dismissione a un prezzo fissato dall'Agenzia del Demanio a 70 milioni di euro”.

LA MANIFESTAZIONE - Il cambio di strategia che la Regione ha palesato, non è piaciuto al Campidoglio. Tra l'altro, il Capogruppo di Sinistra x Roma ha ricordato nel presentare la propria mozione, c'è anche “un decreto del Mibact che ha definito di interesse storico-artistico il complesso del Forlanini”. Un motivo in più per “scongiurare e bloccare l'iniziativa della Regione”. Fassina, primo firmatario di una mozione passata con 30 voti favorevoli,  ha inoltre ribadito che “sabato 1 aprile ci sarà una manifestazione” alla quale“ invito tutti a partecipare, perché c’è  in gioco l'interesse della città che noi rappresentiamo”.

DAVANTI AL TAR - Anche il Movimento Cinque Stelle ha presentato una mozione per scongiurare la dismissione del complesso. “Bene la manifestazione dell'1 aprile, ma con questo atto i cittadini entrano nelle stanze dell'amministrazione e non hanno piu' bisogno di sfilare per le strade – ha commentato la mozione presentata dai 5 stelle la portavoce pentastellata Gemma Guerrino – l'amministrazione si fara' portavoce anche comparendo davanti al Tar per supportare le loro rivendicazioni, che non riguardano un bene privato ma un bene comune, che gia' in passato con una petizione di 45mila firme si chiedeva venisse restituito alla cittadinanza". Con questa mozione, ha concluso l'esponente pentastellata, "chiediamo di lavorare per il recupero delle caratteristiche di tutto il complesso e valutare le funzionalità migliori a cui possa essere dedicato, con lo studio di tutte le proposte fatte in passato dai cittadini, dall'assessorato alla Trasfomazione urbanistica e anche dal collega Fassina. Impegniamo con questo provvedimento l'amministrazione a comparire davanti al Tar e a chiedere l'inserimento del complesso del Forlanini nel Patrimonio mondiale dell'Unesco".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlanini, il Campidoglio dice no alla svendita: "Diventi patrimonio Unesco"

RomaToday è in caricamento