Monteverde

Ecco come sarà il nuovo mercato di San Giovanni di Dio

Modularità, contemporaneità e materiali di design saranno protagonisti. Al centro una grande piazza e terrazzamenti di copertura

Sono cinque le parole d’ordine del progetto per la riqualificazione del mercato di San Giovanni di Dio: “Definire uno spazio urbano comune”, lavorare sulla base di architetture modulari, “adattare la forma del quartiere”; ancora “configurare uno spazio di socialità” e “amplificare il reciproco rapporto con l’intorno”. Il concorso di progettazione bandito dal Comune di Roma insieme all’Ordine degli Architetti della Capitale è stato vinto dai professionisti Giorgio Scarchilli (mandatario e responsabile del progetto), Alessandro Parena, Damiano Capuzzo e Nicola Braggio. La graduatoria definitiva è stata approvata con protocollo risalente alla fine del 2020.

Un luogo per il quartiere

Integrazione sociale è la parola chiave che appare reggere il progetto vincitore: superato dalle tendenze del marketing e dalle abitudini di spesa incentrate sulla grande distribuzione, il presidio commerciale territoriale, scrivono i vincitori, conserva uno spiccato valore di “partecipazione collettiva” che valorizza “la vibrante piattaforma di attività, la comprovata certezza di acquisti qualitativi a provenienza locale, il ritrovo fugace”.

La piazza

La nuova piazza san Giovanni di Dio sarà caratterizzata da un andamento, come dicevamo, basato sulle modularità: box quadrati di 2,5 mt di lato e coperti, di volta in volta, da pannelli fotovoltaici, da vetro o da altre coperture, saranno assemblati in due file da quattro, ricavando così un modulo da 8. Quattro di queste modularità costituiranno un rione mercatale; tanti rioni assemblati, con al centro una piazza, andranno a disegnare il “mercato rionale”. E proprio la piazza del mercato risulterà essere elemento cruciale nella progettualità quale “elemento indispensabile nella formazione di dinamiche di integrazione sociale”.

Le terrazze

L’intero design apparirà contemporaneo e con molto vetro e trasparenze. Lo spazio prenderà il nome di “Market Gianicolense”. Nel mercato non mancheranno ovviamente bar, food court, uffici, servizi igienici e spogliatoi. Sotto il mercato, un garage per lasciare in comodità l’automobile. Prodotti di merce varia alimentare e non alimentare, ortofrutta e altre merceologia di vendita si potranno trovare fra i banchi dell’area. A completare il progetto, alcune aree sopraelevate che fungeranno da terrazze dove cittadini e utenti potranno sostare, consumare e rilassarsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco come sarà il nuovo mercato di San Giovanni di Dio

RomaToday è in caricamento