Monteverde Monteverde

Aggredita da zio e cugino dopo una discussione su un social network

La discussione tra una 17enne e lo zio era iniziata su un social network. Ma l'uomo, con i tre figli, decide di "farsi giustizia" andando a casa della ragazza, aggredendola e mettendo la casa a soqquadro

Iniziata per futili motivi, è degenerata in una vera e propria aggressione. La discussione è nata su un social network tra una ragazza di 17 anni e il marito della sorella di suo padre. Una volta interrotto il collegamento, lo zio della ragazza e i suoi figli hanno deciso di andare a casa della 17enne, per continuare la discussione dal vivo e l'hanno aggredita. Quando lo zio e i tre figli hanno bussato alla porta, la ragazza li ha fatti entrare pronta a chiarire con tranquillità la situazione. Ma ll'uomo e il primogenito hanno preferito aggredire la ragazza colpendola al volto.

Gli altri due cugini, invece, hanno iniziato a mettere a soqquadro l'abitazione danneggiando mobili, televisori e computer. Poi i quattro sono fuggiti. Ad accorgersi di quello che stava succedendo è stata la nonna della 17enne che svegliata dal frastuono ha chiamato il 113. Gli agenti del commissariato Monteverde, arrivati immediatamente sul posto dopo aver soccorso la ragazza, si sono messi sulle tracce degli aggressori. Lo zio della ragazza, un tunisino di 51 anni, è stato rintracciato nella sua abitazione assieme al figlio di 23 anni. Per i due è scattata la denuncia per lesioni personali aggravate. Gli altri due figli dell'uomo, invece, dovranno rispondere di danneggiamento.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredita da zio e cugino dopo una discussione su un social network

RomaToday è in caricamento