MonteverdeToday

Discarica a Testa di Cane: sit in di protesta per dire “No”

Il capogruppo Sel al Municipio XVI Massimiliano Ortu: "In questa settimana è stata creata dal nulla una montagna di sabbia che impedisce la vista dei lavori"

Questa mattina c'è stato un sit in di protesta contro l'ipotesi di realizzare una discarica in località Testa di Cane, a pochi metri dal centro abitato di Massimina e a ridosso di Malagrotta. La protesta, innescata dallo striscione: “No alla nuova discarica” è stata attuata da una ventina di attivisti del Collettivo Roma Futura e da alcuni cittadini di Massimina.

"Stiamo costantemente monitorando la situazione, siamo già al terzo sopralluogo - ha spiegato il capogruppo Sel al Municipio XVI Massimiliano Ortu - e denunciamo che in questa settimana è stata creata dal nulla una montagna di sabbia che impedisce la vista dei lavori che stanno andando avanti con le ruspe e i camion che si sentono distintamente in attività per lo sbancamento e l'impermeabilizzazione del terreno di Testa di Cane. Chiediamo al Comune e alla Regione di spiegare al Municipio XVI e ai cittadini che cosa sta accadendo". Il consigliere provinciale di Sinistra, Ecologia e Libertà Gianluca Peciola ha aggiunto: "anche se la presidente della Regione Lazio Polverini ha escluso categoricamente l'ipotesi di una nuova discarica a Testa di Cane le ruspe continuano a scavare, a pochi metri da Malagrotta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'area di Testa di Cane nel Municipio XVI è una zona già fortemente compromessa dal punto di vista ambientale per la presenza di un grave inquinamento delle falde acquifere, come recentemente hanno confermato anche i dati dell'Arpa Lazio. Occorre superare il modello delle megadiscariche, fallimentare e dannoso per l'ambiente e per la salute dei cittadini, e favorire la riduzione della quantità di rifiuti da conferire in discarica, la sperimentazione di impianti innovativi e non inquinanti per il trattamento degli stessi e l'incremento della differenziata e porta a porta e del riciclo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento