MonteverdeToday

Pisana, non si ferma all'alt e tenta di investire i carabinieri

Su via della Pisana è cominciato l'inseguimento, una volta fermato l'uomo ha colpito con calci e pugni i militari, quindi si è scoperto che viaggiava su un motorino rubato

Violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale: con questa accusa un cittadino tunisino di 36 anni è stato arrestato dai carabinieri. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, in via della Pisana angolo via del Ponte Pisano non si è fermato all’alt di una pattuglia dei Carabinieri, tentando anche di investirli per garantirsi la fuga. Immediatamente è scattato l’inseguimento da parte dei Carabinieri che lo hanno bloccato poco dopo, inutile anche il tentativo del 36enne di sfuggire alla cattura, colpendo i militari a calci e pugni, poichè è stato immobilizzato ed arrestato.

A seguito di perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di chiavi ed arnesi atti allo scasso, inoltre dagli accertamenti dei militari è emerso che il motociclo usato dal malfattore era stato denunciato rubato il mese scorso. L’uomo, arrestato dai Carabinieri è stato anche denunciato per ricettazione, danneggiamento e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, ed è ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

Torna su
RomaToday è in caricamento