Martedì, 18 Maggio 2021
Monteverde Monteverde / Viale dei Quattro Venti

I cittadini di Monteverde chiedono gli autovelox su viale dei Quattro Venti

L’iniziativa “Strade Sicure a Monteverde Vecchio” lanciata dal comitato di quartiere: “Dalla presidente risposte vaghe”

Una missiva inviata alla giunta del XII Municipio da parte del comitato di quartiere Monteverde Vecchio – Quattro venti fa il punto sulla viabilità di viale dei Quattro Venti; il bel boulevard di Roma ovest viene definito dai cittadini “una roulette russa” con “numerosi incidenti” e soprattutto “investimenti di pedoni”. Per questo gli attivisti hanno chiesto alla presidente del municipio, Silvia Crescimanno per il Movimento Cinque Stelle, azioni concrete; che però, per il momento, non sembrano arrivare.

“Viale dei Quattro Venti una roulette russa”

In una corrispondenza riservata che Roma Today ha potuto leggere il comitato di quartiere ha chiesto alla giunta interventi per la strada come “dissuasori, una cartellonistica adeguata”, interventi su “doppie e triple file” e maggiori controlli. Si chiede soprattutto l’installazione di “autovelox” oltre a “tutte le altre misure dissuasive possibili” nonché “un presidio permanente dei vigili urbani” sulla nota strada che prende il nome dall’omonimo Casino. “Viale dei Quattro Venti è una semplice strada di quartiere, purtroppo ormai degradata a corsia autostradale dal malcostume automobilistico”, scrive il comitato.

La risposta della presidente

La risposta della presidente Silvia Crescimanno, giunta il 18 marzo scorso, rivendica il lavoro della giunta su “diversi interventi” nel quadrante, come nuove strisce pedonali sul viale, rimozione dei sampietrini, “riqualificazione dell’area indicata come zona di spaccio”. Partiranno, continua l’esponente 5S, a breve anche  lavori di riqualificazione di via Valla e via Poerio. Le richieste del comitato vengono prese in considerazione e trasmesse ai vigili urbani, ma dato “l’esteso territorio del XII Municipio” apparrebbe impossibile darne una pronta soddisfazione.

Le richieste

“Risposte vaghe”, quelle offerte dalla presidente, secondo il comitato di quartiere raggiunto da RomaToday. In una nuova missiva inviata il 14 aprile il CdQ torna a chiedere che sia possibile conoscere nel dettaglio le strade in cui saranno installati attraversamenti pedonali rialzati, e quali le tempistiche; non rinuncia a segnalare la criticità estrema di alcuni incroci, come “quelli di Quattro Venti-Sprovieri e di Quattro Venti-Fratelli Bonnet” e a far presente “i cento terribili metri che vanno dall’incrocio con via Giovagnoli all’incrocio con via Regnoli, dove si registrano le maggiori criticità per quanto riguarda le doppie e triple file di auto in sosta davanti ad alcuni esercizi commerciali, con conseguente caos e scatenamento di clacson”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cittadini di Monteverde chiedono gli autovelox su viale dei Quattro Venti

RomaToday è in caricamento