Martedì, 18 Maggio 2021
Monteverde La Pisana / Via di Villa Troili, 100

Abbandonata al degrado l'ex caserma Bellosguardo. Lega: "Immobili mai messi a disposizione dei cittadini"

Il video girato dai rappresentanti della Lega Fabrizio Santori e Giovanni Picone denuncia lo stato di abbandono e degrado dell'immobile

Ex caserma Bellosguardo, un immobile dimenticato e chiuso al pubblico. "Tra gli immobili pubblici di proprietà comunale chiusi, abbandonati e mai messi a disposizione dei cittadini nel Municipio XII ne abbiamo almeno cinque, ma la storia dell’ex caserma Bellosguardo, con annessa un’importante area verde esterna in via di Villa Troili 100, grida vendetta". A denunciarlo in un video reportage sono Fabrizio Santori, dirigente romano della LEGA e Giovanni Picone capogruppo della Lega al Municipio XII, i quali raccontano le vicissitudini legate all’immobile che ancora oggi rimane inutilizzato e esposto all’incuria. “In passato abbiamo stanziato dei soldi per la ristrutturazione e lo abbiamo consegnato dal patrimonio dello Stato a quello del Comune all’epoca di Alemanno”.

Spazi inutilizzati

 Un bene che sarebbe utile come centro di aggregazione a disposizione delle associazioni, così come si spiega nel video di denuncia, ma che ad oggi rimane quasi nascosto dalle sterpaglie e senza una destinazione d'uso. “Abbandonato dalle Giunte Marino e Raggi che non hanno fatto nulla per trovare una destinazione d’uso per questo spazio che avrebbe enormi potenzialità anche per il rilancio di questa periferia romana".

Destinata ad accogliere un campo nomadi

La struttura, secondo quanto denunciano rappresentanti della Lega, in passato sarebbe stata proposta per accogliere un campo nomadi:“Questa caserma noi l’abbiamo salvata, quando abbiamo fatto una battaglia contro l’insediamento nomadi che era stato stabilito qui dalla giunta Veltroni, non abbiamo concesso la costruzione di un campo nomadi che il prefetto Serra all’epoca voleva con forza. I cittadini ricordano bene che con l’Amministrazione di centrodestra al Comune di Roma si cancellò la volontà del Sindaco Veltroni e del Prefetto Serra per fare di questi spazi un grande centro nomadi. Furono stanziati soldi non solo per la presa a patrimonio di questo bene, proveniente dal Ministero della Difesa, ma si investì anche in opere di manutenzione”. concludono gli esponenti leghisti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandonata al degrado l'ex caserma Bellosguardo. Lega: "Immobili mai messi a disposizione dei cittadini"

RomaToday è in caricamento