Monteverde

Elezioni Municipio XII, Massaro: "Al ballottaggio nel rispetto dell'avversario". Tomassetti: "Parliamo agli elettori di Raggi e Calenda"

I due sfidanti per la presidenza del Municipio si sono fatti l'in bocca al lupo e hanno promesso di portare avanti una campagna elettorale leale "senza attacchi, ascoltando la gente"

"Ho grande rispetto per chi fa politica sul territorio, con Tomassetti ci siamo sentiti e fatti l'in bocca al lupo". Pietrangelo Massaro, candidato presidente del XII Municipio per il Centrodestra, si giocherà tutto il 17 e il 18 ottobre partendo però da una posizione di netto svantaggio, rappresentato dai quasi 13 punti di distacco rispetto al candidato del Centrosinistra. Il giorno dopo la chiusura delle urne e a spoglio ormai concluso, l'esponente di Forza Italia riparte da Colli Portuensi all'insegna del fair play.

"Vorrei portare avanti una campagna elettorale positiva, costruttiva, senza attacchi - spiega durante una diretta Facebook sulla sua pagina personale - , presentando le offerte politiche della mia coalizione. E colui che sarà considerato migliore dai cittadini sarà scelto presidente. La scelta di ripartire da Colli Portuensi non è simbolica ma di sostanza, viviamo in un territorio che va dal Centro Storico alle periferie, quartieri diversi ma uniti dalla voglia di rendere migliore questo Municipio. Ringrazio gli elettori che abitano in zone come questa, perché in alcuni casi ho doppiato se non triplicato gli avversari. Grazie alle realtà politiche che hanno fatto lavoro di coordinamento e dialogo con associazioni e comitati, grazie a questo oggi mi gioco la presidenza. Il Centrodestra non ha mai governato qui, portiamo novità rispetto alle amministrazioni precedenti, ma senza avere un atteggiamento strumentale, senza aggredire l'avversario, io sono un moderato e ho fatto la storia del mio partito  (Forza Italia, ndr)in questi territori"

Elio Tomassetti, contattato da Roma Today, è sereno e ottimista in vista del ballottaggio: "Siamo molto contenti, il punto è lavorare sugli indecisi - commenta - . Bisogna anche con gli elettori di Calenda e Raggi, con poche polemiche e lavorando molto sui temi. Roma ha bisogno di ripartire, come ha detto Gualtieri. Ci siamo sentiti con Massaro e ci siamo fatti l'in bocca al lupo, con Galletti (M5s) e Severi (Calenda) ancora no, sono state ore convulse. Sono tranquillo e fiducioso, il lavoro sarà soprattutto su chi non ha votato, che qui come altrove rappresenta il 50% degli aventi diritto. Continueremo la nostra campagna d’ascolto, stiamo preparando il programma per i prossimi giorni. Fare di più di così? Era veramente complicato sinceramente". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Municipio XII, Massaro: "Al ballottaggio nel rispetto dell'avversario". Tomassetti: "Parliamo agli elettori di Raggi e Calenda"

RomaToday è in caricamento