rotate-mobile
Val melaina Tufello / Via Scarpanto

Via Scarpanto, rami invadono case: residenti invocano potatura

Chiome degli alberi ingombranti e rami che cadono a terra, una situazione già segnalata otto mesi fa. Fusco: "Cittadini dimenticati costretti a pagare prezzo altissimo"

Non c’è pace per via Scarpanto: dopo i tombini tappati durante il rifacimento del manto stradale che nei giorni delle abbondanti precipitazioni sulla Capitale hanno trasformato la strada di Valmelaina ed anche via Stampalia in una vera e propria piscina, oggi a preoccupare passanti e soprattutto residenti sono le folte chiome degli alberi per le quali si torna a chiedere la potatura.


Un intervento già richiesto nell’agosto del 2012 quando alcuni esponenti del Comitato di Quartiere accompagnarono il Presidente del Municipio, Cristiano Bonelli, in un tour per le strade del territorio per segnalare i punti di maggiore criticità.


albero scarpanto-2Ma in otto mesi nessuna azione è stata intrapresa e così le foglie ad oggi hanno preso il sopravvento sulle finestre delle vicine abitazioni ed i rami hanno cominciato a cadere rappresentando un pericolo per passanti, automobilisti e centauri: un’incuria alla quale hanno dovuto provvedere i residenti già vessati oltretutto da anni di cantiere per la realizzazione della stazione metro.


“Sorprende, e fa ancora più male – commenta Pietro Fusco, presidente del Comitato di Quartiere su Valmelaina.it - vedere come i membri della maggioranza uscente, primo fra tutti il Presidente Bonelli, pubblicizzino quotidianamente interventi contro il degrado, dimenticandosi completamente di una situazione di cui sono a conoscenza da almeno otto mesi e soprattutto dimenticandosi di cittadini che stanno pagando un prezzo elevatissimo, visto che da anni sono costretti a subire i disagi di un cantiere di cui ancora si fa fatica ad intravedere una data certa di chiusura”.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Scarpanto, rami invadono case: residenti invocano potatura

RomaToday è in caricamento