MontesacroToday

Piovono antenne su Valmelaina: "Si rischia triangolo velenoso"

Una SRB potrebbe arrivare in via Ventotene nel cuore del quartiere. Il Comitato: "Imprigionerà molte scuole". Il M5s avvia petizione

Sui tetti di Valmelaina potrebbe arrivare una nuova antenna: una nota compagnia di telefonia mobile ha infatti inoltrato una richiesta per l'installazione di una SRB su un palazzo di via Ventotene, proprio nel cuore del quartiere.

Alcuni condomini, quelli non allettati dall'ingente offerta economica della società telefonica, hanno allarmato le istituzioni e voluto informare il vicinato circa questa eventualità.

A chiedere più attenzione sulla tematica pure il Comitato Indipendente Valmelaina che, facendo notare già la presenza di una SRB in via Monte Ruggero 35, ha voluto sottolineare come altre due antenne - al momento solo ipotetiche - in via Ventotene e Monte Favino potrebbero creare un vero e proprio "triangolo velenoso".

"In questi pochi metri le tre antenne imprigioneranno molte scuole: elementari, materne, nidi, licei" - sottolineano da Valmelaina chiedendo ai residenti di informarsi e non lasciar correre sotto traccia la questione. 

A fare volantinaggio "per cercare di informare i cittadini circa il rischio insito nell'istallazione di nuove antenne" pure alcuni esponenti del M5s locale che hanno avviato anche una raccolta firme: "Una petizione popolare contro l'elettrosmog" - ha precisato a RomaToday il consigliere pentastellato, Simone Proietti, assicurando l'approdo in consiglio di un atto con il quale impegnare il Municipio - che è pure dotato di un osservatorio sull'elettrosmog - ad informare e coinvolgere i cittadini nel progetto di locazione di nuovi impianti. 

Spazio poi anche a domande e palesi polemiche: "L'osservatorio municipale che dice? Dorme come al solito?"- si chiede Proietti. Intanto, a quanto si apprende, il condominio interessato ancora non si è riunito per deliberare sulla SRB. 

Spetterà a Piazza Sempione che, in base alla legge Gasparri che disciplina la materia ben poco può fare quando l'accordo è tra la compagnia telefonica e privati, provare almeno a fornire una valida alternativa: un sito che vada bene al gestore e che sia, comunque, nella stessa zona di interesse. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento