menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre stazione Jonio, il Natale di Roma regala il nuovo capolinea della B1

Dalle 5.30 di questa mattina attiva la fermata nel cuore di Valmelaina, parcheggio di scambio aperto e giardini pubblici a disposizione dei cittadini. Improta: "Altro passo avanti nella cura del ferro". Marchionne: "Territorio si svincola dal caotico traffico di superficie"

Doveva essere inizialmente consegnata a fine 2012, poi nel marzo 2013 e invece l’inaugurazione c’è stata solo oggi 21 aprile 2015, proprio nel giorno del 2768esimo Natale di Roma: un vero e proprio regalo alla Città e soprattutto a quel quadrante del Municipio III così popolato.

Già perché Stazione Jonio, nuovo capolinea della metro B1, si preannuncia uno snodo fondamentale per la viabilità e la mobilità di quel territorio: dai quartieri più periferici arriveranno le direttrici principali del trasporto pubblico di superficie per fornire non solo a Valmelaina e Tufello ma anche a Serpentara, Fidene, Talenti e Bufalotta un valido e veloce collegamento con il centro.

Questa mattina, alla buonora, le prime corse aperte agli utenti e l’inaugurazione ufficiale – sobria e partecipata – alle 10.30 con l’Assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Guido Improta, il Presidente del Montesacro, Paolo Marchionne, seguiti dalla maggioranza di Piazza Sempione quasi al completo e da decine di cittadini curiosi di vedere gli interni di quell’opera che dal 2009 avevano solo potuto immaginare dietro ai bandoni del cantiere.

Personale di Atac – ufficio informazioni e customer care – presente; tornelli funzionanti così come le biglietterie automatiche e gli schermi digitali per gli avvisi agli utenti; spazi ampi e luminosi, pavimenti lindi e scale mobili in abbondanza.

"Oggi abbiamo fatto un altro passo avanti nella cura del ferro di questa città"ha detto Improta evidenziando anche la complessità dell’operazione dal punto di vista strutturale visto che le banchine sono situate a circa 30 metri sotto il piano stradale.

“Dopo anni di attesa, la stazione Metro Jonio è una realtà che consente a questo quadrante della città di potersi connettere, attraverso un mezzo di trasporto moderno e veloce, direttamente al centro della città di Roma, svincolandosi dal caotico traffico di superficie” – ha commentato dopo il viaggio fra Jonio e Conca d’Oro il minisindaco Marchionne sottolineando il carattere di “cuore popolare” del territorio di Valmelaina e Tufello.

“L’apertura di questa Stazione è un’ottima notizia non solo per il nostro Municipio ma per tutta Roma, un evento epocale che ci rende infinitamente orgogliosi del lavoro svolto per ottenere questo risultato” – ha fatto eco il Presidente della Commissione Mobilità del Municipio III, Fabio Dionisi, assicurando come nelle prossime settimane verranno risolte alcune questioni connesse all’apertura come l’aumento dei parcheggi per i disabili intorno all’ingresso e l’installazione di nuove rastrelliere.

Da rimodulare poi il Trasporto Pubblico di superficie: al momento sono infatti state potenziate le linee 69, 90 e 336; hanno cambiato percorso invece la 338 e la 435 che verranno seguite dai bus 339, 342 e 349.

Numerosi i residenti incuriositi da quelli che saranno i nuovi giardini pubblici di Valmelaina posti proprio sopra la Stazione: un punto di ritrovo tanto agognato per un quartiere da quasi sei anni ‘ostaggio’ del cantiere.

Prato inglese, panchine, viottoli bianchi e un’area ludica protetta da una recinzione in legno, tutto più che perfetto anche se in molti hanno fatto notare l’assenza di punti all’ombra e la mancanza di cestini “che – assicura l’Assessore all’Ambiente del Municipio III, Gianna Le Donne – faremo installare quanto prima”. Mistero anche sulla rampa per i disabili per i quali l’area verde sul tetto di Jonio al momento sembra irraggiungibile: da un lato una lunga scalinata, dall’altra un accesso secondario su una ripida salita. Nulla da fare pure per l’area cani laterale che però verrà convertita in una zona ludica per i più piccolini.

Tra un paio di mesi poi la struttura, oggi con accesso solo su via Scarpanto, sarà davvero completa con la realizzazione dell’ingresso principale su viale Jonio per il quale bisognerà attendere la conclusione dell’iter burocratico e amministrativo che porterà all’abbattimento di una parte di commerciale.

Nonostante i ritardi, qualche mancanza e alcuni dettagli da rivedere questa giornata per la Capitale è tuttavia una di quelle da segnare sul calendario: dopo oltre due anni di ritardo e sei di attesa oggi, 21 aprile 2015, la Stazione Jonio è finalmente realtà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento