MontesacroToday

Al Nuovo Salario crollano massi, passante sfiorato: "Segnalazioni inascoltate"

Il crollo sul marciapiede di via Eugenio Chiesa poi interdetto al passaggio dei pedoni. I resienti: "Criticità già note"

foto: Reporter Montesacro

Il rumore dei massi che rotolano tra terriccio e foglie secche, poi il tonfo nel bel mezzo del marciapiede. Tutto in pochi secondi. 

Cadono massi al Nuovo Salario

Spavento al Nuovo Salario dove ieri, martedì 5 novembre, alcuni frammenti rocciosi si sono staccati dalla collinetta di via Eugenio Chiesa franando a terra. Sfiorato un passante. Tanta paura ma, fortunatamente, nessuna conseguenza.

Si staccano massi dalla collinetta: sfiorato passante 

"Mio padre per fortuna è salvo perché passava da lì e stava leggermente più avanti. Quello però è un marciapiede che per le condizioni segnaliamo da tempo" - dice Lucio Parlavecchio, residente del quartiere e gestore della pagina Facebook Reporter Montesacro che si occupa di segnalare con post, foto e video le criticità del quartiere. 

Cadoni massi in via Eugenio Chiesa: marciapiede transennato

Dopo la caduta dei massi in via Eugenio Chiesa sono intervenuti Polizia Locale e Vigili del Fuoco: il marciapiede è stato interdetto.

La messa in sicurezza della collinetta quanto chiede il quartiere: perchè quel passaggio pedonale non resti sbarrato e dimenticato dietro le reti arancioni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento