Martedì, 21 Settembre 2021
Val melaina Tufello / Via Giovanni Conti

Mercati rionali, ridotta l'autogestione. Proteste a Valmelaina: "Il comune qui non si è mai visto"

Operatori infuriati: "Ci autotassiamo per mantenere struttura"

Il mercato di Valmelaina in subbuglio. Non piace agli operatori di via Conti, tra i mercati di Roma "autogestiti", l'idea del Comune di "riequilibrare" tra Ags (Associazioni di gestione servizi) e Comune le percentuali delle quote di occupazione suolo pubblico versate dai venditori.

La nuova ripartizione delle quote tra Ags e Comune

Il Campidoglio ha fissato infatti nuove regole: la percentuale di canone che andrà direttamente nelle casse del Comune sale dal 10-20% al 50. Così il Dipartimento delle Attività Produttive di Roma Capitale avrà esattamente la metà del totale delle risorse proprio come le Ags che negli anni, forti delle convenzioni stipulate con il Comune stesso, si sono occupate della manutenzione ordinaria dei mercati. Pulizia, sicurezza e piccoli lavoretti per rendere corsie, plateatici e bagni pubblici fruibili e decenti. Interventi che spesso, per l'assenza del Comune, sono andati ben oltre: con gli operatori costretti ad autotassarsi ulteriormente per sopperire alle mancanze. 

Mercati rionali, autogestione ridotta: il 50% delle tasse torna al Comune

Mercato Valmelaina in agitazione

E' questo il caso di Valmelaina che, con il "riequilibrio" delle quote, teme la sottrazione di ingenti risorse per pulizia ed efficienza del mercato a fronte di prestazioni del Comune del tutto incerte. In prospettiva, secondo gli operatori, il peggioramento delle condizioni delle strutture mercatali. 

"La situazione del nostro mercato è molto particolare: siamo in 'autogestione' dunque tutto ciò che riguarda la manutenzione ordinaria è a nostro carico: peccato che però il Comune non si occupi nemmeno di quella straordinaria che gli compete. Anzi oggi pretende di diminuire la quota destinata alla cooperativa senza però dire a fronte di quali servizi", ha detto a RomaToday il presidente degli operatori del mercato di via Conti, Fulvio Raparelli.

Anche il Valmelaina aderirà dunque all'imminente giornata di protesta che, dopo manifestazioni e ricorsi al Tar, investirà i mercati rionali di Roma. 

Mercato Valmelaina: "Comune aumenta tasse su suolo altrui"

"Risulta davvero difficile comprendere come sia possibile che anziché avviare politiche a supporto del piccolo commercio ed in particolare degli operatori dei mercati A.G.S. che rappresentano forse l’ultimo punto di riferimento in termini di aggregazione nei quartieri romani e di  qualità/prezzo dei prodotti venduti ai cittadini, vengano introdotte norme che prevedono aumenti considerevoli sul canone per il servizio a domanda individuale, analogo all’occupazione suolo pubblico" - ha commentato il consigliere del Municipio III, Cristiano Bonelli. Che aggiunge: "Diventa poi una storia comica se approfondendo la vicenda si scopre che  per quanto riguarda lo storico mercato Valmelaina in via Giovanni Conti il Comune di Roma applica tariffe sul suolo di proprietà di un altro ente, ossia l’Inps. Come noto infatti l’area occupata dal mercato fu 'concessa' dall’allora Inpdap (oggi Inps) all’amministrazione attraverso un accordo tra le parti mai formalizzato, motivo che in più occasioni - ricorda il consigliere del Gruppo Misto di Piazza Sempione - ha spinto la proprietà a chiedere il pagamento al Comune  di un affitto".

La replica del M5s: "Per operatori nessun aumento canone"

Repentina e netta la replica che arriva dal Municipio III. "Varia la ripartizione tra operatori commerciali e Comune, ma l'importo a carico degli operatori resta lo stesso: agli operatori dei mercati non verrà imposto nessun aumento del canone" - ha tenuto a sottolineare l'assessore al Commercio del Terzo, Simone Proietti, spiegando come la rimodulazione della  quota parte Ags sia stata decisa "per avere le risorse necessarie per effettuare i lavori di cui si è evidenziata la mancanza". 

"Ciò che passerà di mano, con la nuova convenzione, saranno i lavori di adeguamento e manutenzione delle strutture che con l'attuale sistema non si è riusciti a garantire con il risultato evidente a tutti" - ha aggiunto Proietti che a breve sarà convocato in Commissione Trasparenza proprio sul tema.

"Per fare chiarezza, venga a relazionare li" - l'invito di Bonelli. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercati rionali, ridotta l'autogestione. Proteste a Valmelaina: "Il comune qui non si è mai visto"

RomaToday è in caricamento