Val melaina Via Giovanni Conti

Valmelaina, il mercato “c’è ma non c’è” da 22 anni: per l’acquisizione manca la delibera del Comune

L’iter si è arenato dopo la sostituzione dell’assessore Cafarotti. L'appello del presidente Caudo alla sindaca Raggi: “E’ la questione più importante del Municipio III, non si può aspettare oltre”

“Non esiste, c’è ma non c’è”. E’ questa la condizione del mercato di Valmelaina: da quando, nel 1998, fu spostato dalla vecchia sede a quella attuale di via Giovanni Conti, nessuno ha acquisito l’area al patrimonio pubblico. Così il terreno in cui sorge il mercato rionale è ancora di proprietà dell’INPS.

Valmelaina, il mercato "che non esiste, c'è ma non c'è"

Così “in quell’area si accumulano una serie di problemi” - spiega il minisindaco del Municipio III, Giovanni Caudo. “Gli operatori del mercato che pagano il canone ma non ricevono alcun servizio dal Comune, i cumuli di rifiuti e di robaccia che viene gettata nell’area e che viene ripulita, quando possibile grazie alla collaborazione dell’INPS che però, giustamente, vanta un contenzioso con il comune che usa quell’area da oltre 22 anni senza riconoscere alcunché, né un canone né l’esproprio”.

Intorno discariche, parcheggiatori abusivi, mercatino del rovistaggio e incuria. “Un luogo di degrado, una ferita aperta che in questi anni abbiamo cercato di risolvere lavorando sia nel quotidiano, con la collaborazione dei cittadini che abitano negli edifici prospicienti, con la grande disponibilità mostrata dal Presidente dell'AGS e degli operatori, sia con le forze dell’ordine che hanno fatto un lavoro encomiabile nel presidiare il territorio e contrastare lo smercio di roba spesso rubata. Ma abbiamo lavorato soprattutto per risolvere strutturalmente la questione con l’acquisizione dell’area al patrimonio comunale che è l’atto necessario e indispensabile all’avvio di un vero progetto di riqualificazione del mercato più importante di Roma Nord”. 

Valmelaina, periferia ferita: per il mercato acquisizione dopo 22 anni, ma la piazza resta "fantasma"

Mercato Valmelaina, per l'acquisizione manca delibera del Comune

L’iter però si è arenato. Nel marzo del 2017 la Giunta di Piazza Sempione, allora guidata dalla presidente grillina Roberta Capoccioni, aveva avanzato la richiesta di acquisizione per il terreno di via Conti con l’obiettivo di renderlo utile, decoroso e fruibile per operatori e cittadini. Sul finire del 2020, dopo altri due anni di lavoro, l’ulteriore tassello: il sì del parlamentino di Montesacro all’acquisizione dell’area per consentirne il “rilancio”. La dichiarazione di pubblico interesse.

Nonostente le promesse, ad oggi, manca la delibera del Comune. “Una bozza era già stata predisposta dall’assessore Cafarotti (sostituito da Raggi nel gennaio 2021 ndr.) e sulla quale aveva chiesto un parere anche al Segretariato”. Da allora rinvii e lettere di sollecito rimaste senza risposta. Da qui l’appello di Caudo a Raggi. “Chiedo alla Sindaca di intervenire e portare questa questione sotto la sua diretta responsabilità, siamo a pochi metri dalla soluzione di una questione annosa che non può aspettare oltre. Non si tratta di una delle tante questioni, è la questione più importante che riguarda i cittadini del Municipio III e non è tollerabile questo disinteresse”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmelaina, il mercato “c’è ma non c’è” da 22 anni: per l’acquisizione manca la delibera del Comune

RomaToday è in caricamento