MontesacroToday

Valmelaina, periferia ferita: per il mercato acquisizione dopo 22 anni, ma la piazza resta "fantasma"

Al via il processo di acquisizione a patrimonio pubblico del terreno, di proprietà dell'Inps, sul quale sorge il mercato rionale. Caudo: "Finalmente verso la regolarizzazione per rilanciare struttura di qualità"

Regolarizzare il mercato e strapparlo al degrado che lo circonda: con questi obiettivi è stato avviato il processo di acquisizione a patrimonio pubblico dell’area del Mercato di Valmelaina in via Giovanni Conti.

Mercato di Valmelaina: al via processo acquisizione

Un iter intrapreso dopo 22 anni: un lungo arco temporale durante il quale il mercato rionale, che sorge su un terreno di proprietà dell’Inps, è rimasto sospeso in un limbo. Intorno degrado crescente con lo spiazzo utilizzato per la sosta libera delle auto, prima che venisse recintato dall’Istituto di Previdenza, ostaggio di parcheggiatori abusivi e sversamento illegale di rifiuti con una vera e propria discarica a cielo aperto accanto ai banchi degli operatori posti nel piazzale esterno

Nel marzo del 2017 la Giunta di Piazza Sempione, allora guidata dalla presidente grillina oberta Capoccioni, ha avanzato la richiesta di acquisizione per il terreno di via Conti. Obiettivo: renderlo utile, decoroso e fruibile per operatori e cittadini. 

Valmelaina, così dopo oltre vent'anni il mercato sarà regolarizzato

Nei giorni scorsi il nuovo step arrivato dopo altri due anni di lavoro: il processo affinchè quel lotto divenga patrimonio pubblico è stato avviato. “È il risultato di un lavoro di squadra con l'assessora al patrimonio alle politiche abitative Valentina Vivarelli e l’assessore allo sviluppo economico, Carlo Cafarotti, finalizzato a porre fine a oltre un ventennio di incertezza che ha lasciato nel degrado quello spazio e quella struttura” - ha scritto in una nota il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo

“In questi due anni e mezzo di amministrazione ci siamo dati un obiettivo che sembrava quasi impossibile: regolarizzare il mercato”. Tanti gli interventi di contrasto al degrado e di pulizia svolti con la collaborazione della proprietà, l'Inps, con la Polizia Locale e le forze dell'ordine. 

“Siamo stati vicini all'Associazione che gestisce il mercato e siamo felici di poter comunicare a tutti gli operatori che comincia una nuova stagione per quello spazio. Una stagione nuova che dovrà essere caratterizzata da un progetto di riqualificazione per realizzare finalmente una struttura di qualità, nuova, che sia all'altezza del più importante mercato di Roma Nord. Una gioia grande che condividiamo con tutti i cittadini che frequentano il mercato e che abitano intorno a quell'area: lì, non si è fatto l'ennesimo intervento tampone ma un intervento strutturale e definitivo. Finalmente”. 

Il mercatino del "rovistaggio" a Valmelaina

Un impegno che il quartiere attende anche per estirpare la piaga del mercatino abusivo del “rovistaggio” che spesso si svolge lungo via Giovanni Conti: proprio all’ingresso del mercato. Lenzuoli lerci pieni di ciarpame e oggetti di dubbia provenienza, più che altro risultato del rovistamento nei cassonetti dell'immondizia, stesi su marciapiedi e aiuole: in barba all’igiene e alle regole. Mai nessuno è riuscito a dissuadere definitivamente i “venditori”.

Valmelaina, cuore ferito: la piazza dell'ex mercato è ancora "fantasma"

Da sanare anche la “ferita” che il trasferimento del mercato di Valmelaina ha lasciato nel cuore del quartiere: quella “piazza fantasma”, oggi proprio all’ombra della stazione Jonio, che grida vendetta. Uno spazio vitale per l’intera zona anch’esso sospeso nel limbo delle competenze e lungaggini burocratiche: da anni in attesa di essere acquisita e così strappata al degrado
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento