MontesacroToday

Via Ventotene, a 9 anni dalla tragedia: una sirena ricorda le vittime

Nove anni fa in via Ventotene morivano quattro civili e quattro vigili del fuoco a causa di una fuga di gas. Sabato, 27 novembre 2010, ha avuto luogo la commemorazione delle otto vittime

Sono passati nove anni dalla fuga di gas di via Ventotene che costò la vita a quattro civili e quattro vigili del fuoco, ma il ricordo della tragedia è ancora vivo nel quartiere, come fosse accaduto ieri. Familiari delle vittime, amici, colleghi, anche quest'anno si sono dati appuntamento nel quartiere di Val Melaina per ricordare al suono della sirena dell'automezzo 6/A ciò che avvenne quella mattina.

Sono state depositate due corone: una presso la targa di via Ventotene, che rappresenta le vittime civili e l'altra deposta alla base del statua "Gloria" di P.za Scarpanto, simbolo dei vigili del fuoco caduti in quella tragica mattina, il CS Danilo Di Veglia, il Vigile Alessandro Manuelli, il vigile Fabio Di Lorenzo e Sirio Corona.

La cerimonia iniziata alle ore 9.30 è stata presenziata dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno e il Comandante Provinciale di Roma, Ing. Massimiliano Gaddini ed è proseguita con la celebrazione della Santa Messa tenutasi presso la chiesa S.S. Redentore di Val Melaina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


"Questa tragedia di via Ventotene testimonia quanto sia pericoloso questo lavoro. La popolazione di Roma, quella del IV Municipio si uniscono ai vigili del fuoco nel ricordare e nell'essere sempre vicini a coloro che sono impegnati con la divisa a difendere la nostra sicurezza". Così ha detto nell'occasione il primo cittadino per poi aggiungere "E' un momento in cui Roma ricorda l'impegno quotidiano e il sacrificio di tanti vigili del fuoco, uno dei corpi in divisa tra i più amati nella nostra comunità nazionale perchè ogni giorno vediamo i rischi e lo sforzo che mettono in campo per tutelare la sicurezza del cittadino, per cercare di evitare catastrofi o di intervenire quando purtroppo queste sono avvenute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento