MontesacroToday

Una ricetta per due: a Montesacro nasce il catering sociale

Il progetto, ideato nel 2014, coinvolge i ragazzi neomaggiorenni in uscita dalle case famiglia e si pone a sostegno degli anziani soli del Municipio: "E' un sogno diventato realtà". Ecco come funziona

foto Spes contra spem

Nel cuore di Montesacro è nata la prima sede di "Una ricetta per due", il progetto di catering sociale lanciato dalla cooperativa sociale Spes contra spem.

SOGNO CHE DIVENTA REALTA' - Creare nuovi posti di lavoro per i giovani in difficoltà, in uscita dalle case famiglia, dando vita ad un servizio di preparazione e consegna a domicilio di pasti caldi per persone anziane, che vivono da sole: questo il sogno della Cooperativa che oggi, grazie a tante persone che hanno scelto di sostenere il progetto, è diventato realtà.

UNA RICETTA PER DUE - "Una Ricetta per due" è stata ideata nel 2014 da Spes contra spem, per dare risposta a due importanti bisogni. Il primo era di dare un lavoro ai giovani in uscita dalle case famiglia Approdo e Semi di autonomia; il secondo di offrire un servizio che permettesse di sostenere l'autonomia delle tante persone anziane sole nel Terzo Municipio di Roma. 

Secondo una ricerca sul territorio del Terzo Municipio, il primo per popolazione e al centro di continue trasformazioni, - fanno sapere da Spes contra spem - il numero di anziani che necessitano di assistenza per poter continuare a vivere presso la propria casa è infatti in continua crescita.

DESTINATARI DI UNA RICETTA PER DUE - I destinatari del progetto sono, infatti, sia i ragazzi provenienti da esperienze di accoglienza in casa famiglia, privi di reti sociali e parentali, attualmente alla ricerca di un lavoro, sia le persone anziane "fragili" in situazione di parziale autonomia.

"Fragili sono le cose più belle: un fiore, un pianoforte, una macchina fotografica. Fragili sono le persone. Lavorare con la fragilità vuol dire lavorare con cose preziose, che hanno un valore e alle quali devi prestare attenzione. Fragili ma anche pieni di risorse. Non siamo al supermercato, ma 'due al prezzo di uno' è sempre una buona idea, come una ricetta per due" - ha detto durante la presentazione delprogetto andato in porto Luigi Vittorio Berliri, Presidente di Spes contra spem.

"Una ricetta per due - ha spiegato - nasce dal sogno di trasformare le debolezze dei ragazzi che escono dalle case famiglia in risorse preziose per gli abitanti del territorio dove lavoriamo da tanti anni".

I SOSTENITORI DI UNA RICETTA PER DUE - Negli ultimi anni sono stati davvero in tanti a sostenere il progetto, con donazioni o con borse di studio per i ragazzi della casa famiglia Approdo, che hanno così potuto studiare per diventare cuochi o pasticceri. In particolare, la nascita del progetto è stata resa possibile grazie alla collaborazione con ISMA (Istituti di Santa Maria in Aquiro) che ha messo gratuitamente a disposizione il locale, e grazie al contributo di Tavola Valdese e di Fondazione BNC (Banca Nazionale delle Comunicazioni).

"Sostenere il Progetto 'Una ricetta per due' ha significato per noi credere nel futuro aiutando il passato: le giovani generazioni hanno bisogno di un nuovo giorno per sorgere mentre gli anziani di un valido sostegno per non tramontare" - affermano dalla Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni.

Anche in seguito l'inaugurazione del 23 novembre, presso una delle sedi del centro servizi ISMA, in molti vogliono continuare a sostenere il progetto, come l'azienda Saturno 87, che per questo natale insieme ai suoi clienti ha scelto di contribuire alla crescita di "Una ricetta per due".

COME FUNZIONA UNA RICETTA PER DUE - Il laboratorio si trova in via Isola Madre 15, presso una delle sedi del centro servizi ISMA (Istituti di Santa Maria in Aquiro), a due passi da piazza Sempione. Il servizio è attivo tutti i giorni dal lunedì al sabato, con la possibilità di richiedere in quest'ultimo giorno anche un pasto freddo per la domenica. Il menù invernale è già disponibile sul sito della cooperativa, ogni pasto è composto da un primo, un secondo, un contorno e un frutto di stagione e il costo per un pranzo completo è di 7 euro.

PRENOTAZIONI E CONSEGNE - Il pranzo potrà essere prenotato, chiamando il numero 393 9093012, il giorno prima e sarà consegnato a domicilio dai ragazzi il giorno seguente tra le 12.00 e le 14.00. Le consegne saranno effettuate principalmente in bicicletta e in tutto il III Municipio di Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento