MontesacroToday

Tufello, dopo il pericolo crollo le famiglie evacuate tornano a casa: “E’ stata tragedia sfiorata”

L'Ater, intervenuta subito dopo le segnalazioni, ha messo in sicurezza il solaio del vano scale a rischio crollo: "I primi di settembre al via lavori di consolidamento”

Sono rientrate nelle loro abitazioni le otto famiglie evacuate dalla palazzina di via Tonale, al Tufello. L’allarme nello stabile di Ater era scattato nella giornata di giovedì quando i vigili del fuoco, dopo una attenta analisi e un sopralluogo tecnico, hanno disposto l'evacuazione del palazzo per il rischio di cedimento del solaio del vano scale. 

Tufello, crolla solaio: palazzina evacuata

“Pericolo crollo, non entrare. Edificio sgomberato” - si leggeva sul cartello affisso sul portone della scala M sigillato dai nastri della Polizia Locale. Otto in tutto i nuclei familiari che hanno dovuto lasciare le proprie case: sette hanno trovato ospitalità da amici e parenti, una famiglia è stata invece assistita dal Comune. Due notti fuori prima di rientrare già nel pomeriggio di sabato.

La messa in sicurezza di Ater

Immediato l’intervento delle squadre di Ater al lavoro nel condominio di via Tonale non appena ricevuta la segnalazione. La ditta incaricata ha puntellato il solaio pericolante rendendolo stabile permettendo così il rientro degli inquilini: “Il plesso è stato messo in sicurezza permettendo alle famiglie di rientrare in casa, i primi di - fanno sapere da Ater - cominceranno i lavori di consolidamento e ripristino intonaco”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Asia Usb: “Al Tufello tragedia sfiorata”

Parla di “tragedia sfiorata” l’Asia Usb Roma, l’associazione inquilini e abitanti di Roma Capitale per la difesa del diritto alla casa e alla città. “Il crollo, che non ha causato feriti per pura casualità, si iscrive a una lunga lista di distaccementi di intonaci, cornicioni e porzioni di coperture in vari lotti del Tufello. Fenomeni che abbiamo sempre prontamente segnalato e a cui non ha mai seguito nessun intervento risolutivo. L'abbandono del patrimonio, la cattiva gestione degli ultimi decenni e l'interesse a vendere ed affittare a prezzi quasi di mercato, hanno come conseguenza lo sfascio di quei lotti che dovrebbero e potrebbero essere una risorsa sociale per la città”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento