Mercoledì, 22 Settembre 2021
Tufello Bufalotta

Bufalotta, terrore nel box sotto casa: violentata una giornalista

La 34enne, redattrice di un mensile, stava tornando a casa da una cena, quando è stata presa alle spalle da un uomo incappucciato che dopo aver abusato di lei è fuggito senza lasciare tracce. Indaga la squadra mobile

Nuova violenza sessuale a Roma. Stavolta l'incubo si è materializzato nel box auto di una donna di 34 anni. E' successo alla Bufalotta. Vittima una giornalista di un mensile che stava tornando a casa da una cena.

Erano le due di notte e la donna era entrata nel suo garage con l'auto. Neanche il tempo di scendere che al suo finestrino si presenta un uomo incappucciato. Aveva un accento italiano, dirà poi alla polizia. L'uomo prima le intima di consegnarle soldi cellulare e chiavi dell'auto. Poi ci ripensa e per la donna è l'incubo.

Viene legata ai polsi con dello scotch, lo stesso che le impedisce poi di urlare. L'uomo infatti le “chiude la bocca” e abusa di lei. Subito fugge via. Nessuno ha sentito, nessuno è corso ad aiutare la donna. Sotto choc e in lacrime è stata lei stessa a chiamare i soccorsi e la polizia.

Ad occuparsi delle indagini è la squadra mobile di Roma che confida nelle impronte lasciate dall'uomo sul nastro adesivo. Praticamente impossibile infatti richiedere un indentikit alla donna visto che l'uomo ha agito a volto coperto. Possibile, secondo gli investigatori, che l'aggressore conoscesse la vittima e i suoi orari.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufalotta, terrore nel box sotto casa: violentata una giornalista

RomaToday è in caricamento