MontesacroToday

Gigi Proietti, nel “suo” Tufello omaggio infinito: fiori e un plexiglass per proteggere il murale

In via Capraia, in attesa del murale da 15 metri, l’iniziativa dei residenti per preservare l’opera d’arte che omaggia l’attore nella periferia “scuola” di romanesco

Mazzi di fiori e messaggi d’amore: al Tufello l’omaggio a Gigi Proietti, il grande attore romano scomparso il 2 novembre scorso proprio nel giorno del suo 80esimo compleanno, è infinito. In via Capraia dove il creative designer Harry Greb ha realizzato un murale che ritrae un giovanissimo Proietti, con passeri e usignoli, in una scena dello spettacolo teatrale ‘A me gli occhi please’, il via vai è continuo. 

Gigi Proietti: al Tufello omaggio infinito

E’ l’ultimo saluto al Maestro della periferia romana: di quel quartiere popolare che Proietti ha sempre considerato la sua “scuola” di romanesco. “E' lì che ho cominciato a capire lo spirito del romanesco: un dialetto che - a differenza del napoletano, che è una vera e propria lingua, con delle precise regole lessicali - si presenta come un modo di parlare in continua evoluzione. Al Tufello c'era gente che veniva da ogni parte. Non posso dire che si parlasse romanesco: ma si romanizzava qualsiasi cosa, dai testi delle canzoni ai termini stranieri” - aveva detto in una vecchia intervista a La Repubblica. 

Gigi Proietti e il Tufello: "Lì ho cominciato a capire lo spirito del romanesco"

Il murale di Gigi Proietti al Tufello protetto dai residenti

E il Tufello non dimentica. Per proteggere il murale di Gigi Proietti in via Capraia alcuni residenti si sono adoperati per applicare un plexiglass che possa difenderlo dalle intemperie e conservarlo il più a lungo possibile. 

“Mi fa molto piacere che la gente abbia apprezzato l’opera e si sia prodigata per proteggerla. Non una ‘gabbia’ ma una protezione. Io ho voluto ringraziare Gigi Proietti per quello che mi ha dato negli anni e per quello che ha rappresentato. Quanto deciso al Tufello - ha commentato Harry Greb a RomaToday - è la testimonianza di quanto sia stato ed è ancora amato. Soprattutto nel suo Tufello”. 

Gigi Proietti sui muri di Roma: gli street artists omaggiano il maestro

Gigi Proietti: attesa per il murale da 15 metri nel lotto del Tufello

E se Gigi Proietti è “immortale” sui muri di Roma, dal Trullo all'ingresso di quello che, nel mitico film Febbre da cavallo era il bar di Gabriella, la fidanzata di Mandrake, uno dei personaggi più amati interpretati da Proietti, è sempre al Tufello che si attende l’opera più grande e maestosa. 

Tufello, sul palazzo popolare arriverà un murale di 15 metri: sarà un omaggio a Gigi Proietti 

Sulla parete di un palazzo Ater di via Tonale, Regione ed Ater, con la collaborazione dell’As Roma, hanno deciso di far eseguire un imponente murale: a firmarlo, su una superficie di 11 metri per 15, lo street artist Lucamaleonte. Un dipinto in uno dei lotti in cui il compianto artista romano ha trascorso la propria infanzia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento