Talenti Casal de Pazzi / Via Emilio Praga

Talenti, piazza Corazzini: nessuna sanatoria per Villa Tiberia

Si è svolta ieri la riunione della commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza dell'assemblea capitolina di Roma per discutere del mancato avvio della procedura di acquisizione dell'area adiacente piazza Sergio Corazzini a Talenti. Marchionne del Pd: "Nessuna sanatoria per Villa Tiberia"

Ieri mattina si è riunita la Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza dell’Assemblea Capitolina di Roma per discutere del mancato avvio della procedura di acquisizione dell’area adiacente piazza Sergio Corazzini a Talenti. “La commissione si riunisce dopo le nostre richieste di “trasparenza” sulle procedure messe in atto dall’Amministrazione in seguito alle numerose sentenze del TAR Lazio e del Consiglio di Stato, che hanno accertato l’abuso edilizio”, aveva dichiarato Paolo Marchionne, Capogruppo del Pd in IV Municipio.

Sempre ieri lo stesso Marchionne, di ritorno dalla Commissione, ha poi commentato in una nota: “Alla presenza dell’Avvocatura, del IX Dipartimento e dei cittadini di Talenti la riunione è stata breve e i risultati sembrano positivi. Nonostante l’assenza (unico tra tutti gli uffici invitati) dell’UOT del IV Municipio, che dovrebbe essere promotore dell’acquisizione. Questa assenza mi pare che metta in luce le uniche resistenze che esistono all’acquisizione, quelle del IV Municipio, mentre avvocatura e IX Dipartimento guardano al ritardo con cui non si dà corso alle sentenze con sorpresa. Il IX dipartimento da parte sua chiarirà al IV Municipio che non è possibile nessuna “sanatoria” per Villa Tiberia. Dopo i pronunciamenti della giustizia amministrativa cos’altro si deve attendere? La realtà è che fino all’ultimo si cerca di evitare l’acquisizione dell’area oggetto di abuso edilizio, cercando tra le pieghe della legge e nei meandri dell’amministrazione soluzioni alternative. Invece l’acquisizione è un atto irreversibile, in caso contrario si prefigurerebbero reati penali, visto che le sentenze della magistratura in merito sono esecutive, mentre invece dall’amministrazione ancora non è scaturito, dopo oltre un anno, un bel niente. Sorprendente è l’atteggiamento del Presidente del IV Municipio Bonelli, che per quanto sostenuto negli anni passati, sarebbe dovuto essere il primo promotore, ora che ne ha il potere, dell’esecuzione delle sentenze”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Talenti, piazza Corazzini: nessuna sanatoria per Villa Tiberia

RomaToday è in caricamento