Lunedì, 26 Luglio 2021
Talenti Talenti / Via Federico Tozzi

Parco Talenti: Alemanno inaugura “Viale Angelo Mancia”

Questa mattina l'intitolazione di un viale del Parco Talenti ad una vittima degli anni di piombo. Presenti il Sindaco Alemanno, il Presidente del Municipio e il Ministro Meloni, che dichiara a Romatoday: "Le novità che sono uscite in questi giorni sul caso Verbano sono figlie di questo lavoro di ricerca"

Si è svolta questa mattina l‘inaugurazione di un viale del Parco Talenti intitolato ad Angelo Mancia. Il giovane ventisettenne, assassinato in via Federico Tozzi la mattina del 12 Marzo 1980, poche settimane dopo l’omicidio di Valerio Verbano, era un militante dell’MSI.

Questa mattina, in occasione della commemorazione,  in via Tozzi erano presenti anche il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e il Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, insieme ad alcuni consiglieri comunali e al Presidente del IV Municipio, Cristiano Bonelli. Dopo la deposizione dei fiori in via Tozzi, c’è stata l’intitolazione del viale al giovane missino.

 “Roma ha pagato un prezzo altissimo”, ha dichiarato il Sindaco Alemanno parlando degli anni di piombo, sottolineando quanto sia fondamentale scoprire tutti i nomi degli assassini di destra e sinistra di quegli anni.

Anche il Ministro Meloni è intervenuta sugli anni di piombo: “Ragazzi che fino ad oggi non hanno fatto parte della nostra memoria nazionale, che molti ragazzi italiani e romani non conoscono, le cui storie meritano invece di essere ricordate non solo per fare giustizia, m anche perchè si possa non rendere inutile tanta sofferenza. Questi ragazzi non sono martiri di una comunità politica, qualunque essa sia, destra o sinistra, sono ragazzi che l’Italia ha il dovere di ricordare”.

Terminata la cerimonia, il Presidente Bonelli ha commentato al nostro giornale: “Questo viale è stato intitolato ad una vittima degli anni di piombo affinché resti vivo nella memoria cittadina  un periodo in cui tante sono state le stragi, di destra e sinistra, nelle quali le vittime sono state dei giovani ragazzi”.

Al Ministro Giorgia Meloni Romatoday ha chiesto: “Pensa che la riapertura del caso Verbano possa essere un punto di partenza per riaprire i fascicoli degli altri casi irrisolti?”, e il Ministro ha risposto: “La riapertura del caso Verbano è inserita nell’ambito di un lavoro complessivo con il Governo e con Alemanno. Tempo fa abbiamo nominato un gruppo di lavoro all’interno del Ministero della Giustizia con il compito di fare luce su tutte queste vicende degli anni 70 che non hanno trovato una soluzione. Verbano è una di queste. Per cui le novità che sono uscite in questi giorni sul caso Verbano sono figlie d questo lavoro di ricerca che si sta compiendo anche su Angelo, Paolo Di Nella, e le altre storie. Questo gruppo di lavoro è stato fatto dall’attuale governo su proposta di Alemanno, che ha organizzato questo incontro al Ministero della Giustizia, a cui ho partecipato anche io, con il Ministro Alfano. E abbiamo dato vita a un gruppo di lavoro di magistrati che si occupano di questo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Talenti: Alemanno inaugura “Viale Angelo Mancia”

RomaToday è in caricamento